Migliori atenei d'Italia: l’Università di Camerino al primo posto in Italia, un podio anche per Macerata

Migliori atenei d'Italia: l Università di Camerino al primo posto in Italia, un podio anche per Macerata
Migliori atenei d'Italia: l’Università di Camerino al primo posto in Italia, un podio anche per Macerata
di Monia Orazi
4 Minuti di Lettura
Martedì 12 Luglio 2022, 06:05

MACERATA - Università da primato in provincia di Macerata, la classifica Censis incorona come migliore ateneo d’Italia Unicam: l’ateneo di Camerino, dall’alto dei suoi 99,5 punti complessivi, è da medaglia d’oro. Sorride anche Unimc, che si piazza seconda dietro a Camerino nella sezione per i piccoli atenei con il punteggio complessivo di 87,2 punti.  

Unicam si conferma prima da ben diciannove anni tra i piccoli atenei, ma quest’anno il suo punteggio supera anche atenei blasonati come il Politecnico di Milano, Siena, Trento, Perugia, Pavia e Bologna, ai primi posti nelle altre categorie. L’Università di Camerino è dunque prima in assoluto tra tutti gli atenei statali per il secondo anno consecutivo. Il risultato ottenuto conferma ancora una volta il forte impegno nel mantenere sempre elevata, migliorando addirittura di 19 punti, la qualità dei servizi e mantenendo ottimi standard della didattica offerta agli studenti.

I punteggi

La media ottenuta da Unicam è il risultato delle valutazioni ricevute per i servizi (108 punti), le borse di studio (88 punti), le strutture (101), la comunicazione ed i servizi digitali (110 punti), l’internazionalizzazione (104) e l’occupabilità (86), che hanno contribuito a far registrare un aumento dei punteggi rispetto allo scorso anno. Bellissima conferma per le attività di comunicazione, segno dell’attenzione che l’ateneo riserva anche a questo settore, in particolare per la comunicazione multimediale (pagine social e siti web), fondamentale per il dialogo con gli studenti e con tutti i partner strategici: Unicam ha infatti mantenuto il punteggio massimo di 110 lanciando anche il nuovo sito web di ateneo nelle scorse settimane (nei social aperto anche un profilo su Tik Tok), implementando la web radio di ateneo e puntando su una comunicazione multimediale integrata.

Le iscrizioni per il prossimo anno accademico si sono aperte lo scorso primo luglio e Unicam ha attivato un nuovo corso di laurea in “Scienze giuridiche per l’innovazione organizzativa e la coesione sociale” e un nuovo percorso formativo all’interno del corso di laurea magistrale in “Biological sciences: Nutrizione e benessere per lo sport”, svolto sia in lingua italiana che in lingua inglese. Sarà incrementato il numero di borse di studio e sono moltissime le agevolazioni relative alla contribuzione studentesca.

Il podio dell'Univpm

Per l’Università di Macerata, invece, secondo posto tra i piccoli atenei fino a diecimila iscritti, che conferma il risultato già ottenuto lo scorso anno. Migliora la valutazione per servizi, borse di studio e comunicazione. L’ateneo è ai vertici nazionali per Scienze della formazione, scienze politiche e della comunicazione. In top ten anche le lauree magistrali in economia e scienze dell’educazione. 

In particolare per Unimc sono aumentate le valutazioni relativamente ai servizi, che tengono conto del numero di alloggi e di pasti erogati dall’Erdis, l’ente regionale per il diritto allo studio; alle borse di studio, all’occupabilità dei laureati e alla comunicazione, quest’ultima cresciuta di ben sei punti rispetto all’anno precedente. Nel dettaglio Unimc ha ottenuto per le borse di studio 88 punti, 100 per la comunicazione, 84 per l’internazionalizzazione, 84 per i servizi, 88 per le strutture, 83 per l’occupabilità. Ottimi risultati anche sul fronte della didattica.

Per quanto riguarda le graduatorie dei corsi di laurea, Unimc svetta in particolare per i corsi di laurea magistrale, con un secondo posto nel gruppo “politico-sociale e comunicazione”, che comprende scienze politiche e scienze della comunicazione, a solo mezzo punto dalla prima in classifica, Bologna, e un nono posto nel gruppo “economico”. Le lauree triennali e magistrali del gruppo “educazione e formazione” vedono l’ateneo rispettivamente al settimo e al nono posto in Italia.

Il corso a ciclo unico in scienze della formazione primaria si conferma tra i migliori tre di tutte le università. Tra i migliori venti anche i corsi triennali nei gruppi “giuridico”, “letterario-umanistico”, “linguistico” e “politico-sociale e comunicazione”. L’Università di Macerata, specializzata in scienze umane e sociali, offre quest’anno 13 corsi di laurea triennale, due a ciclo unico e 15 magistrali. Le iscrizioni si apriranno il 15 luglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA