«Baby bullo in azione in centro». Scatta il fuggi fuggi di ragazzini, indaga la polizia locale

La polizia locale
La polizia locale
2 Minuti di Lettura
Domenica 13 Febbraio 2022, 09:10

MACERATA - Momenti di tensione ieri pomeriggio in centro nei pressi della chiesa di San Filippo, alla fine del corso della Repubblica, dove alcuni ragazzi, tutti in età di scuola media, stavano giocando a pallone e trascorrendo un tranquillo pomeriggio pre festivo.

Ad un certo punto, stando a quanto loro stessi hanno poi raccontato ai genitori, si sarebbe presentato un coetaneo mostrando un coltellino, forse un taglierino, scatenando il fuggi fuggi dei presenti. I ragazzini, tutti adolescenti, molti anche compagni di scuola, hanno subito avvisato le loro famiglie dell’accaduto e i genitori hanno chiamato la polizia municipale che stava svolgendo proprio un servizio in zona. La pattuglia della polizia locale, coordinata dal comandante Danilo Doria, si è subito recata sul posto per accertare l’accaduto. Secondo i ragazzini da qualche tempo il sabato si presenta un altro gruppetto, sempre di ragazzi delle medie che non vedrebbero di buon occhio gli altri. Ieri però si sarebbe andati oltre visto che uno di questi, secondo quanto riferito dai piccoli, avrebbe mostrato un taglierino e avrebbe fatto anche delle minacce.


I ragazzi che stavano giocando a pallone si sono spaventati e sono scappati. Poi hanno raccontato l’accaduto ai genitori che appunto hanno avvisato la polizia locale che ha avviato tutti gli accertamenti del caso. Il racconto dovrà essere attentamente approfondito per capire cosa sia realmente accaduto tra i ragazzi. Al momento dell’intervento non è stato infatti possibile accertare molti dettagli visto che diversi ragazzini si erano dileguati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA