Macerata, il bebè ha fretta, la mamma
partorisce appena fuori dall'ospedale

Il bebè ha fretta di nascere
la mamma partorisce
appena fuori dall'ospedale
MACERATA - «Ho preso tra le mani mio figlio quando mia moglie ha partorito e non so se ero più emozionato o impaurito di fargli male». Così racconta la notte che non dimenticherà mai più Alì Qasid, papà di origine pachistane, che ha visto nascere il proprio secondo figlio a pochi passi dall’ingresso dell’ospedale di Macerata. Il fatto si è verificato ierisera ed ha mobilitato l’intero apparato dell’ospedale del capoluogo che ha prima aiutato la donna a dare alla luce suo figlio (a cui è stato messo il nome di Abdulrahman, pesa oltre 3 chili ed è alto 50 centimetri) praticamente in strada, salvo poi trasportarla in sala operatoria per completare la fase post parto. I sanitari si sono precipitati fuori per assistere la donna: quel figlio non poteva aspettare olre dopo il viaggio da Corridonia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 11 Ottobre 2018, 17:23 - Ultimo aggiornamento: 11-10-2018 17:23

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO