Bandito solitario armato di coltello, tabaccaio minacciato e rapinato. Il colpo in piazza Pizzarello, a Macerata

Bandito solitario armato di coltello, un tabaccaio minacciato e rapinato. Il colpo in piazza Pizzarello, a Macerata
Bandito solitario armato di coltello, un tabaccaio minacciato e rapinato. Il colpo in piazza Pizzarello, a Macerata
di Daniel Fermanelli
3 Minuti di Lettura
Sabato 24 Settembre 2022, 02:30

MACERATA - Rapina alla tabaccheria Vintage Tab, in piazza Pizzarello. Il raid ieri intorno all’ora di pranzo, quando nel negozio si è presentato un uomo con il volto travisato. Armato di coltello, ha chiesto i soldi al titolare, che però ha opposto resistenza. Nonostante la reazione del commerciante, il malvivente è riuscito a prendere una somma di denaro e darsi alla fuga. 

 
Immediatamente il tabaccaio ha dato l’allarme e sul posto, nel volgere di pochi minuti, sono intervenuti gli agenti della Volante della questura di Macerata. Insieme a loro i colleghi della Squadra mobile, che hanno subito fatto scattare le indagini. Visionate le immagini della videosorveglianza, che avrebbero immortalato il malvivente. Bocche cucite da parte della polizia, anche perché l’attività investigativa è proseguita per tutta la giornata a ritmo sostenuto. La tabaccheria finita nel mirino del bandito è molto frequentata e la notizia dell’accaduto si è comunque immediatamente diffusa a macchia d’olio. Contattato telefonicamente, il titolare ha preferito non rilasciare dichiarazioni: «In questo momento sono in questura a formalizzare la denuncia e preferisco non parlare», si è limitato a dire.

Le indagini

Gli agenti, come da prassi in questi casi, hanno anche provveduto a raccogliere alcune testimonianze, con l’obiettivo di risalire al responsabile del colpo. Si tratterebbe di un bandito solitario e la sua azione sarebbe stata fulminea. Un’altra rapina a Macerata era stata compiuta lo scorso 19 luglio alla pizzeria Borgo Antico di Piediripa. 
In quel caso il titolare venne aggredito con una sostanza urticante ma riuscì a mettere in fuga i due malviventi, poi denunciati dalla Squadra mobile dopo un’indagine andata avanti per alcune settimane. Finirono nei guai un tunisino e un italiano, di 34 e 54 anni. Anche in quel caso gli investigatori visionarono i filmati delle spycam. E ora la polizia sta lavorando sodo per risalire anche all’autore della rapina alla tabaccheria di piazza Pizzarello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA