No all’antenna in centro storico: troppo vicina ai monumenti. La società ricorre al Consiglio di Stato

Sabato 14 Marzo 2020
Braccio di ferro tra Comune e privato per un'antenna

MACERATA La guerra delle antenne prosegue: Una società internazionale di telefonia, difesa dagli avvocati Domenico Ielo e Giovanni Mangialardi, ha presentato un ricorso al Consiglio di Stato contro la sentenza del Tar delle Marche, il quale ha ritienuto legittima la posizione del Comune di Macerata che ha negato il permesso ad installare una antenna in un palazzo del centro storico.
La questione va avanti da un paio di anni, da quando cioè il Comune ha bocciato la richiesta del privato di posizionare una stazione radio base per rete di telefonia mobile sul tetto di un immobile in centro storico: troppo vicina a beni monumentali, è una delle motivazioni della bocciatura. Il Comune, al Tribunale amministrativo regionale delle Marche e ora anche al Consiglio di Stato, ha affidato la tutela della propria posizione all’avvocato Luigi Pianesi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA