La Ztl è un’eterna sconosciuta
ogni giorno oltre 100 violazioni

Domenica 14 Luglio 2019
PORTO RECANATI - Un fiume di passaggi non autorizzati ai varchi della zona a traffico limitato durante l’orario di attivazione del servizio. Le videocamere della polizia municipale continuano a registrare una media di circa 100 passaggi al giorno. «Sicuramente un numero di gran lunga inferiore allo scorso anno ma comunque significativo. Abbiamo attivato tutto ciò che è possibile fare per evidenziare la presenza del servizio», commenta il comandante della polizia municipale Sirio Vignoni. Automobilisti indisciplinati e quest’anno senza un minimo di attenuanti. 

 

L’attivazione della Ztl sul territorio portorecanatese, dopo la bufera dello scorso anno e il conseguente tam tam mediatico, è nota ormai a livello nazionale. Eppure, numeri alla mano, la voglia di trasgredire sembra essere più forte della multa. Nei primi giorni di attivazione le telecamere hanno registrato ben 180 passaggi tra automobili e motocicli da parte di persone sprovviste di pass. Quest’anno l’amministrazione comunale, dopo il fiume di contestazioni finite sui tavoli della magistratura di Macerata, ha addirittura cambiato la segnaletica e illuminato per bene la scritta che avvisa l’entrata in vigore del servizio.

La Ztl è attiva nel solo orario serale dalle 21,30 all’1 dal lunedì alla domenica. La domenica, giornata dedicata ai mercatini pomeridiani dell’antiquariato, dalle 14 alle 21,30 vige la tradizionale isola pedonale. Poi andrà in funzione la Ztl. Chi entra durante l’orario dell’isola pedonale privo di pass dovrà portare il mezzo fuori dal centro storico entro le 21,30 perché non autorizzato. «Invitiamo gli automobilisti a prestare la massima attenzione- ricorda l’amministrazione comunale - La dicitura “Alt varco attivo” significa che non si può accedere, mentre la dicitura “Varco non attivo” significa che si può liberamente transitare. È vietato negli orari di funzionamento della Ztl transitare se non muniti dell’apposito pass riservato a residenti, domiciliati, lavoratori, hotel e a tutte le altre categorie comprese nell’ordinanza emessa». Con tutta probabilità chi ha attraversato il varco in questi giorni non è al corrente dell’attivazione del servizio o la voglia di parcheggiare in pieno centro della città è più forte della multa. Eppure il fiume di sanzioni arrivate a tanti automobilisti lo scorso anno aveva sollevato un vero e proprio “caso Ztl portorecanatese”. 

Nel mirino dei contravventori era stata in primis la mancata informazione sull’attivazione del servizio, poi la scarsa segnaletica della cartellonistica. Problematiche che quest’anno l’amministrazione comunale e il comando dei vigili urbani hanno preventivamente risolto. Nonostante ciò oltre un centinaio di automobilisti ogni sera continuano a passare nella zona delimitata senza autorizzazione.  © RIPRODUZIONE RISERVATA