È iniziata la Settimana del Brodetto: i sapori in mostra a Porto Recanati

È iniziata la Settimana del Brodetto: i sapori in mostra a Porto Recanati
È iniziata la Settimana del Brodetto: i sapori in mostra a Porto Recanati
di Giulia Sancricca
2 Minuti di Lettura
Martedì 11 Giugno 2024, 01:15 - Ultimo aggiornamento: 12:13

PORTO RECANATI È iniziata la Settimana del Brodetto di Porto Recanati e andrà avanti fino al prossimo 15 giugno nei ristoranti convenzionati della città rivierasca in cui sarà possibile degustare il piatto tipico locale. Nel primo weekend sono stati già molti i commensali che hanno scelto di assaggiare il Brodetto portorecanatese che vanta la denominazione De.Co. 


L’edizione

Per questa 26esima edizione sono tredici le attività di ristorazione che contribuiranno ad animare la manifestazione offrendo la possibilità ai commensali di assaggiare il tipico brodetto portorecanatese a un prezzo uniformato. I ristoranti aderenti sono Acropoli, Amaranto’s, Bagni Fiore, Da Fabietto, Escobal, La rotonda, Marinello beach, Miraconero, Ristorante Adriatico, Bebo’s, Due passi, Giannino, e Zia Emilia. Una sinergia - quella tra i locali ma anche tra gli organizzatori - che restituisce ai visitatori il valore dell’enogastronomia per raccontare un territorio. L’iniziativa vede una importante sinergia anche con l’Accademia del Brodetto e Tipicità.

L’Accademia, infatti, nsce dalla volontà di alcuni ristoratori locali, che hanno avuto nella Pro loco Porto Recanati il supporto per questa magnifica iniziativa. L’obiettivo primario dell’Accademia è promuovere il piatto e la città di Porto Recanati. Inoltre, l’Accademia è aperta a tutti, proprio perchè riconosce che il Brodetto è una carta vincente dal punto di vista turistico e rappresenta un vantaggio per tutte le attività economiche locali. Per domenica 30 giugno, poi, è in programma una delle tappe del Grand Tour delle Marche di Tipicità.

Il turismo

Nel momento in cui inizia la stagione turistica e balneare, Porto Recanati si prepara quindi ad accogliere i visitatori non solo con la bellezza del mare, ma anche con i sapori tipici locali per far vivere anche a chi non è del posto le tradizioni e le eccellenze della città marinara. Una iniziativa importante pure per rilanciare il settore ricettivo e ristorativo che nel periodo estivo vede il periodo di massimo lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA