Tentata concussione e falso, finanzieri
indagati sospesi per due mesi

Mercoledì 29 Gennaio 2014
Il procuratore Giovanni Giorgio
CIVITANOVA - Due mesi di interdizione dai pubblici uffici. l’ordinanza cautelare emessa ieri dal Gip Enrico Zampetti nei confronti dei due militari della Guardia di Finanza indagati per tentata concussione e falso ideologico aggravato. L’ordinanza è stata eseguita oggi. I fatti sarebbero avvenuti tra novembre e dicembre scorsi in danno di un ginecologo di Civitanova nei cui confronti i militari avevano avviato una verifica fiscale.



Secondo l’ipotesi accusatoria formulata dalla Procura di Macerata, guidata dal procuratore capo Giovanni Giorgio, i due finanzieri, a seguito di presunte irregolarità fiscali da loro accertate durante la verifica, avrebbero prospettato, in modo minatorio, al professionista di poter provocare l’irrogazione di gravi sanzioni pecuniarie da parte dei competenti uffici tributari. Il ginecologo però, avrebbe potuto evitare quella prospettiva se avesse consegnato loro 5.000 euro, un iPhone e un iPad.



Il professionista invece si era rivolto direttamente ai carabinieri denunciando tutto. Il procuratore Giorgio ha espresso personalmente al professionista il proprio apprezzamento per la pronta collaborazione che ha consentito di avviare un’accurata attività investigativa. “Ha dimostrato di essere un uomo”, ha affermato il procuratore Giorgio, parafrasando un passaggio del romanzo Il giorno della civetta. Ultimo aggiornamento: 30 Gennaio, 19:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA