False griffe, indagini da Lucca a Macerata: sequestro per un milione di euro. Tra i brand contraffatti Chiara Ferragni e Chanel

False griffe, indagini da Lucca a Macerata: sequestro per un milione di euro. Tra i brand contraffatti Chiara Ferragni e Chanel
False griffe, indagini da Lucca a Macerata: sequestro per un milione di euro. Tra i brand contraffatti Chiara Ferragni e Chanel
3 Minuti di Lettura
Martedì 5 Luglio 2022, 11:30

MACERATA - Copiavano tutto. Da Chiara Ferragni a Chanel. Scoperti 13mila articoli di pelletteria, abiti e filati falsi e contraffatti: il mercato di sbocco, come si dice tecnicamente, ha portato le fiamme gialle in Liguria, Veneto, Umbria e Marche, individuando i luoghi di fabbricazione e stoccaggio delle false griffe.Nove persone denunciate e articoli sequestrati, insieme ad attrezzature per la loro fabbricazione, un'auto con all'interno un campionario di tessuti per un valore complessivo di circa 1 milione di euro.

Operazione della Finanza partita da Forte dei Marmi

L'operazione brillante e perentoria è stata condotta dalla Guardia di Finanza di Viareggio dopo alcuni  controlli partiti dalla Versilia in tre fasi. Prima, in una boutique di Forte dei Marmi, dove sono stati rinvenuti e sequestrati articoli di lusso per la casa con marchi industriali contraffatti (tra cui tessuti con griffe di Chanel, Chiara Ferragni, Prada e Cartier). Poi, la filiera illecita divisa tra Liguria, Veneto, Marche e Umbria con perquisizioni e sequestri in sei abitazioni e altrettanti opifici tra cui uno in provincia di Macerata.

La merce nascosta anche in una cabina della spiaggia

Infine, il sequestro di 1.500 capi di abbigliamento sportivi col falso marchio Emporio Armani, messi in vendita su un banco del mercato domenicale di Forte dei Marmi, con intervento in uno stabilimento balneare di Viareggio dove c'era una cabina utilizzata come deposito di falsi. Denunciati i titolari delle nove ditte coinvolte a vario titolo, produzione, commercializzazione e detenzione di prodotti recanti marchi industriali contraffatti e per ricettazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA