Macerata, esce di strada con l'auto:
era ubriaco e drogato già al mattino

Macerata, esce di strada con l'auto: era ubriaco e drogato già al mattino
di Daniel Fermanelli
2 Minuti di Lettura
Venerdì 3 Maggio 2019, 10:45

MACERATA - Finisce con l’auto fuori strada, viene soccorso e quando viene sottoposto ai controlli risulta che si era messo al volante in preda all’alcol e alla droga. Una situazione purtroppo non nuova, si direbbe, se non fosse che in questo caso la persona alla guida era stata trovata in queste condizioni in piena mattinata e non al termine di una delle serate della movida organizzata in questo periodo di primavera costellato da una serie di ponti festivi. Naturalmente, per lui è scattato il ritiro della patente.
L’episodio ha avuto come protagonista un uomo di trentotto anni residente nel territorio, risultato già noto alle forze dell’ordine. Ai militari dell’Arma era giunta la segnalazione di un’auto che era finita fuori strada, per fortuna senza grandi conseguenze per l’uomo alla guida e senza il coinvolgimento di altre autovetture.
  
Quando sono giunti sul posto i militari hanno constatato che il fuori strada era avvenuto in un tratto non particolarmente insidioso e in condizioni ambientali ottimali per la guida; per questa ragione hanno deciso di approfondire gli accertamenti non soltanto per risalire alla dinamica dell’incidente, ma anche per accertare le cause che lo avevano causato. Tra le verifiche è stato deciso di effettuare anche quella relativa alle condizioni dell’uomo che si era messo alla guida: sono state disposte le analisi specifiche per accertare l’eventuale presenza di alcol e sostanze stupefacenti nel sangue della persone e gli esami hanno confermato il quadro ipotizzato dai militari: l’uomo, non solo aveva un tasso alcolico superiore alla soglia definita dal codice della strada, ma nel sangue erano state rilevate tracce di più tipologie di droghe. Di qui il ritiro della patente di guida. Per la definizione del quadro resta da stabilire a quando risale l’assunzione delle sostanze stupefacenti, che hanno tempi di smaltimento fisiologico più lunghi rispetto a quelli dell’alcol. L’episodio è avvenuto al termine di un periodo in cui le forze dell’ordine hanno rafforzato notevolmente i controlli sulle strade del territorio proprio per prevenire situazioni di pericolo in occasione delle serate di divertimento che caratterizzano questa parte dell’anno: controlli i cui livelli saranno mantenuti alti, non soltanto lungo la costa per la movida, anche in occasione del fine settimana che chiude il calendario del primo periodo turistico di primavera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA