Violano i divieti e se ne vanno a Civitanova senza motivo, scattano le multe per sette persone

Una pattuglia dei carabinieri durate un controllo
Una pattuglia dei carabinieri durate un controllo
di Chiara Marinelli
3 Minuti di Lettura
Lunedì 15 Marzo 2021, 01:55

CIVITANOVA - Secondo fine settimana in “zona rossa” e dopo un sabato un po’ movimentato ieri il centro di Civitanova è rimasto deserto, soprattutto nelle ore pomeridiane. Tuttavia le forze dell’ordine hanno sanzionato sette persone arrivate nella città costiera da altri Comuni senza motivo. A Porto Potenza, invece, è stato chiuso un negozio. 

 

Nel corso del fine settimana sono stati effettuati controlli a tappeto da parte di carabinieri, polizia, Guardia di finanza e agenti della polizia municipale, impegnati a pattugliare la città, con un’attenzione particolare per la zona del centro, per verificare il rispetto delle norme anti-contagio. Nel mirino, come sempre, sono finite numerose attività commerciali ma anche persone a piedi, fermate ed identificate nel corso dell’operazione che ha visto impegnate tutto il giorno le forze dell’ordine, anche sulla base di quanto indicato dal  Prefetto di Macerata. 

I carabinieri della Compagnia di Civitanova hanno accertato diverse violazioni, ed in particolare nel pomeriggio di sabato è stato emesso un provvedimento di sospensione provvisoria dell’attività per cinque giorni nei confronti di un bazar ed esercizio commerciale ubicato nel centro di Porto Potenza. Le principali violazioni accertate hanno riguardato l’omessa igienizzazione quotidiana, l’omesso aggiornamento dei registri e l’omessa esposizione delle informazioni delle misure di contrasto al contenimento del virus. 

Nel corso dello stesso servizio, sono state sanzionate sette persone per inottemperanza del divieto di trasferimento dal Comune di residenza senza giustificato motivo. Sono state fermate e controllate l’altra notte a Civitanova, presenti Civitanova e provenienti a Comuni diversi senza una reale ragione dello spostamento. Anche ieri sono stati svolti i consueti controlli, ma a differenza del giorno precedente, quando giravano per le vie del centro e tra le bancarelle del consueto mercato di frutta e verdura in piazza Gramsci parecchie persone, la situazione è stata più tranquilla. Molte meno automobili, molte meno persone a piedi, specie nel pomeriggio, mentre giravano per controllare la situazione le auto dei carabinieri, degli agenti del commissariato di polizia e dei vigili urbani. Deserto anche corso Umberto I.

Movimento contenuto sul lungomare, giusto chi era a correre o chi stava facendo una passeggiata, al passaggio dei ciclisti della Tirreno Adriatico. La corsa ha attraversato il lungomare nella tarda mattinata di ieri, poco prima dell’ora di pranzo, intorno a mezzogiorno e mezzo. I controlli da parte delle forze dell’ordine continueranno nei prossimi giorni per verificare il rispetto delle norme anticontagio.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA