Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Corridonia, la banda della ruspa assalta
il distributore di carburante: danni ingenti

I danni
I danni
1 Minuto di Lettura
Martedì 31 Luglio 2018, 04:55
CORRIDONIA - Assalto con la ruspa alla stazione di servizio Tamoil in superstrada. I banditi hanno sradicato due colonnine del self service e sono fuggiti via. È il terzo colpo in meno di un anno e mezzo. Pensavano di aver fatto bingo invece sono tornati a casa a bocca asciutta i ladri che nella notte tra domenica e lunedì hanno assaltato la stazione di servizio Tamoil lungo la strada statale Valdichienti, in direzione mare monti tra le uscite di Piediripa e Sforzacosta. I malviventi sono entrati in azione a bordo di un escavatore e hanno sradicato le due colonnine del self, una delle quali era stata protetta con un gabbiotto di metallo che però non ha retto i colpi della ruspa. Prima di agire i ladri hanno manomesso l’impianto elettrico mettendo Ko anche le telecamere. Ad accorgersi di quello che stava accadendo – il colpo è stato compiuto tra le 2.30 e le 2.45 di notte – è stato un uomo che abita poco distante e che è stato svegliato dal frastuono che proveniva dalla stazione di servizio. Il vicino ha immediatamente chiamato i carabinieri ma all’arrivo dei militari i banditi erano già fuggiti. Bottino zero perchè le macchine del self - dopo i precedenti colpi - erano state abilitate solo per bancomat e carte di credito. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA