Festa non autorizzata con 200 persone, i carabinieri spengono la musica e bloccano i balli nel B&B. Identificati i tre organizzatori

Lunedì 13 Settembre 2021 di Chiara Marinelli
Festa non autorizzata con 200 persone, i carabinieri spengono la musica e bloccano i balli nel B&B. Identificati i tre organizzatori

CORRIDONIA - Festa privata non autorizzata al bed & breakfast, in duecento sorpresi a ballare senza mascherine e senza rispettare le distanze di sicurezza. Nei guai i tre giovani organizzatori della serata, due ventiduenni e un ventisettenne, tutti e tre di Morrovalle.

Troppi drink, 15enne sfiora il coma etilico e passa la notte all'ospedale. Multati i due amici che erano con lui

 

L’allarme è scattato poco dopo la mezzanotte di sabato quando i carabinieri della Sezione Radiomobile di Macerata e della stazione di Monte San Giusto, in collaborazione ad una pattuglia del Comando Tenenza Guardia di Finanza di Porto Recanati, hanno raggiunto il B&B “Belvedere” in via San Claudio di Corridonia.

 
Gli accertamenti
Secondo quanto è stato accertato, al momento dei controlli, nel bed & breakfast, era in corso una festa privata non autorizzata. Erano presenti circa 200 giovani che, all’arrivo degli uomini in divisa, erano intenti a ballare. Non indossavano i dispositivi di protezione individuale e non erano rispettate le distanze di sicurezza. A quel punto sono scattati tutti gli accertamenti del caso. I militari, dopo aver identificato i tre organizzatori hanno interrotto la musica diffusa dal dj per allietare la serata. Tutti i presenti sono stati invitati ad andarsene: sono usciti dalla struttura in tutta tranquillità, allontanandosi dalla zona in questione senza recare problemi alla sicurezza pubblica. Ora sono in corso di accertamento e contestazione le violazioni delle norme sul distanziamento previste dalla normativa sul contenimento del contagio da Covid-19 e sui diritti d’autore. I controlli come quelli dell’altra notte sono stati intensificati in seguito alle indicazioni fornite in sede di comitato provinciale dal Prefetto di Macerata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 14:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA