Casi di variante inglese Covid a scuola: più di 1.200 tamponi drive trough per gli studenti

Mercoledì 10 Febbraio 2021 di Veronica Bucci
Tolentino, casi di variante inglese Covid a scuola: più di 1.200 tamponi drive trough per gli studenti

TOLENTINO - Continua, nella zona antistante la piscina comunale “Caporicci” in zona Sticchi a Tolentino lo screening con tamponi molecolari attivati per individuare eventuali soggetti positivi alla variante inglese del Covid 19 dopo che due casi sono stati scoperti tra gli studenti delle scuole tolentinati.

Nella giornata di lunedì 8 febbraio si sono sottoposti al tampone 655 alunni dell’istituto comprensivo “Lucatelli”, sui 610 previsti. C’è stata quindi un’ottima partecipazione che dimostra che tutte le famiglie hanno compreso le difficoltà del momento.

 

La location

Nella notte è stata smontata la struttura già predisposta per il drive through ed è stato istallato un tendone più grande, riscaldato, con due corsie di accesso più agevoli e quattro diverse postazioni per effettuare contemporaneamente il test. Per tutta la giornata di ieri si sono sottoposti al tampone gli alunni del liceo scientifico “Filelfo”. Alle ore 15 avevano effettuato lo screening 580 studenti. Quindi in totale nelle due prime giornate si sono presentati alla postazione tamponi allestita a Tolentino più di 1.200 persone.

I test

Oggi dalle ore 9,30 saranno effettuati, sempre in modalità drive, i test agli alunni più piccoli che frequentano la scuola dell’infanzia plesso “Rodari”. Si inizierà con i bambini delle prime per proseguire con quelli di seconda e di terza. La scuola ha provveduto a inviare gli orari per ogni singola classe. Tutti i tamponi molecolari sono stati inviati ai laboratori dall’Asur e appena pronti i risultati verranno comunicati alle famiglie. Come si ricorderà lo screening di massa per arginare la variante inglese era scattato in seguito al riscontro di due studenti positivi al covid-19 variante inglese, uno all’infanzia plesso “Rodari” e uno alla primaria “King”. All’Istituto comprensivo “Lucatelli” l’allarme era scattato domenica pomeriggio così, su indicazione pervenuta per le vie brevi dell’Asur, lunedì tutte le classi dell’istituto erano in didattica a distanza e lo saranno fino al 15 febbraio. Si è deciso di porre in didattica a distanza anche gli studenti dell’istituto superiore “Filelfo”. «Invito tutti a collaborare nell’interesse generale della nostra Comunità», l’appello del sindaco Giuseppe Pezzanesi. A Tolentino hanno svolto i tamponi anche i ragazzi e il personale scolastico della scuola media di Pollenza. Il sindaco Mauro Romoli ha firmato l’ordinanza relativa alla sospensione dell’attività didattica in presenza presso la Scuola Media “V. Monti” fino al 15 febbraio prossimo.