Contagi nelle aule: chiuso tutta la settimana il liceo, altre classi in isolamento

Martedì 20 Ottobre 2020 di Alessandra Bastarè
Sarnano, contagi nelle aule: chiuso tutta la settimana il liceo, altre classi in isolamento

MACERATA-  Continuano a salire i contagi in Provincia; 16 quelli registrati ieri dal Servizio di Sanità della Regione Marche nel Maceratese. Resterà chiuso fino al 24 ottobre il liceo scientifico di Sarnano, è la quarta scuola in provincia a fermare le lezioni in presenza dopo la primaria e media di San Ginesio e il plesso di via Piave a Morrovalle.

LEGGI ANCHE:

Coronavirus, i nuovi positivi nelle Marche sono 89, in calo ma con meno tamponi/ I numeri del contagio

Il virus corre tra tra i banchi dalla scuola dell'infanzia al liceo: altre quattro classi in isolamento

Due classi in quarantena in due plessi di Tolentino, una classe in isolamento al liceo per le scienze umane Stella Maris di Civitanova. Tornano i ricoveri anche negli ospedali della Provincia. Positivo un dipendente dell’Apm di Macerata; subito è scattato il protocollo da parte dell’Asur e ieri sono stati chiusi i locali e gli uffici adiacenti al capannone al centro di Villa Potenza. 

 

La sanificazione
Il presidente Giorgio Piergiacomi ha subito avvertito la ditta specializzata per la sanificazione dei locali ed è stata attivata una convenzione con un’officina privata per le eventuali necessità legate alle manutenzioni dei mezzi di trasporto. I colleghi del dipendente risultato positivo si trovano in isolamento in attesa di essere sottoposti ai tamponi da parte dell’Asur. Sospese le lezioni in due classi a Tolentino dopo due rispettive positività. A essere interessati gli alunni di una classe del plesso Grandi e quelli di una classe del plesso ‘815. L’Av3 ha disposto la chiusura del liceo scientifico di Sarnano fino al 24 ottobre. Ha detto il sindaco Luca Piergentili: «Considerato che all’interno dell’edificio scolastico sono distaccate anche quattro classi dell’Ipsia “Frau” l’Asur ha richiesto la chiusura anche di queste classi. Al termine dei sette giorni si valuterà in base al livello di circolazione del virus all’interno della comunità se prolungare o meno il periodo di chiusura». È stata già attivata la didattica a distanza per gli studenti. A Caldarola sono dieci invece le persone positive e 21 quelle in isolamento fiduciario. «Dopo lo screening compiuto nei mesi scorsi è stata recentemente effettuata una nuova tornata di test preventivi che ha riguardato il personale comunale e gli amministratori, conclusasi fortunatamente con esito negativo per tutti, per cui il Comune può considerarsi ancora un ambiente lavorativo sicuro», ha fatto sapere il sindaco Luca Giuseppetti.
I ricoveri
Intanto continuano a salire i contagi in Provincia; ieri sono stato registrati 16 nuovi casi nel Maceratese. Sono invece 1.598 le persone in isolamento domiciliare (95 in più rispetto al giorno precedente); di queste 242 presentano sintomi mentre 26 sono operatori sanitari. Ieri il Servizio Sanità regionale ha registrato i primi ricoveri negli ospedali provinciali; nel pronto soccorso del nosocomio di Macerata ci sono quattro persone ricoverate positive al Covid-19 (tra queste anche una donna anziana le cui condizioni sarebbero gravi) mentre un soggetto positivo si trova nel pronto soccorso dell’ospedale di Civitanova. Si attende ora di capire se scatterà nei prossimi giorni, visto l’aumento dei ricoveri, il piano d’emergenza stabilito dall’Asur regionale.