Coronavirus, positiva una donna di 59 anni di Cingoli. «Familiari in isolamento». Ma il contagio è un giallo

Giovedì 5 Marzo 2020
Coronavirus, positiva una donna di 59 anni di Cingoli. «Familiari in isolamento». Ma il contagio è un giallo

JESI - «Una signora di 59 anni è ricoverata al Carlo Urbani di Jesi per il Coronavirus. La risposta del test del tampone è stata positiva ed è stata confermata dall'istituto superiore della sanità» La notizia si era sparsa in paese già nelle prime ore della mattinata, poi è arrivata la conferma del caso da parte del vice sindaco di Cingoli e assessore alla sanità Filippo Saltamartini.

LEGGI ANCHE:
Coronavirus, balzo in avanti stanotte dei nuovi contagiati nelle Marche: i tamponi positivi ora sono 124. Più di 700 in isolamento, 19 in terapia intensiva

Coronavirus, la Cei mette Pesaro in zona rossa: «Questa settimana niente Messe»

La donna vive in una frazione del Cingolano e i sui familiari sono in isolamente domiciliare e stanno bene. «Il caso di questa signora cingolana non è tra quelli conteggiati nel Maceratese - ha spiegato Saltamartini – probabilmente è stato inserito come Area Vasta di Ancona. Martedi la donna, ricoverata in terapia intensiva al nosocomio jesino, ha avuti i primi sintomi del Covid-19, quali febbre alta, tosse e difficoltà respiratorie, chiamati i sanitari è stata trasportata in autoambulanza al nosocomio Jesino. Ieri è arrivata la conferma del test ed è stata subito messa in terapia intensiva. I suoi familiari che sono stati a contatto con lei sono da ieri sera in quarantena domiciliare e stanno fisicamente bene» Tutto da chiarire dove la donna sia stata contagiata. Anche perchè non ha frequentato zone del contagio.

LEGGI ANCHE: Effetto Coronavirus: rinviata la cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico dell'università di Macerata

 

Ultimo aggiornamento: 16:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA