Cittadini detective chiamano i carabinieri: «C'è gente al bar». Locale chiuso e denunce

Sabato 28 Marzo 2020
Cingoli, cittadini detective chiamano i carabinieri: «C'è gente al bar». Locale chiuso e denunce

CINGOLI - Vicini detective allertano i carabinieri: «C’è gente nel bar». Titolare e cliente sanzionati e attività chiusa per cinque giorni.

LEGGI ANCHE:
Coronavirus, mascherine con prezzo maggiorato fino al 1500%: sequestri anche nelle Marche. Andranno agli ospedali

Spiraglio nell'emergenza Coronavirus: i positivi nelle Marche oggi sono "solo" 82. Totale a 3.196 /I malati e i ricoverati in Italia in tempo reale

È accaduto a Cingoli dove in seguito ad alcune segnalazioni anonime pervenute alla centrale operativa della Compagnia di Macerata, i militari della stazione di Cingoli nella tarda mattinata di ieri si sono recati in un esercizio pubblico del centro costituito da tabaccheria, bar e tavola calda. Una volta sul posto i carabinieri hanno accertato che la porta secondaria che collega la tabaccheria alla tavola calda era aperta. Entrati nel locale hanno constatato la presenza del titolare, del padre e di un cliente che, contravvenendo alle vigenti disposizioni per contrastare l’epidemia di Coronavirus, era uscito di casa per recarsi presso l’esercizio a prelevare un primo piatto da asporto. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA