Cinque comuni sono Covid free, ma il capoluogo non frena sui contagi

Martedì 4 Maggio 2021 di Emanuele Pagnanini
Macerata, cinque comuni sono Covid free, ma il capoluogo non frena sui contagi

MACERATA - Sono 5.934 i maceratesi che vivono in paesi senza covid. È la somma dei residenti in Comuni dove attualmente (alla data di ieri) non si registrano positivi. In tutto 8 località (su 55 Comuni). Cinque di esse hanno il “doppio zero”, ossia nessun positivo e nessun cittadino in isolamento o quarantena volontaria. Questi ultimi sono coloro che hanno avuto un contatto con un positivo e sono in attesa del tampone, oppure in assenza di sintomi decidono di passare a casa il periodo di quarantena fiduciaria, o ancora sono di ritorno da un viaggio all’estero. 

 

I free

I 457 residenti di Cessapalombo, i 585 di Gagliole, i 646 di Fiastra, i 712 di Monte San Martino e i 430 di Sefro sono liberi dal covid, in questo momento. Non c’è rischio di contagiarsi fra loro (fino a ieri), il coronavirus può arrivare solo da uno spostamento in altro Comune. Altri tre Comuni, vale a dire Ripe San Ginesio (840 abitanti), Colmurano (1.222) e Serravalle del Chienti (1.042), sono senza positivi ma hanno una manciata di residenti ognuno in isolamento. Sull’altro fronte, cioè tra le città che devono fare i conti ancora con un contagio che non accenna ad attenuarsi, c’è invece Macerata. Ormai da giorni è costantemente sopra quota 300 positivi, vale a dire più del doppio della seconda città per numero assoluto, Civitanova, che conta 116 attualmente positivi. L’ultimo dato nel report della Regione parla di 309 persone alle prese con il covid nel capoluogo. Significa che a Macerata c’è un positivo ogni 132 residenti circa. 

Il caso

Altra cittadina che segna un alto rapporto tra residenti e positivi è Morrovalle, addirittura al quinto posto per numero assoluto dopo Macerata, Civitanova, Tolentino (95) e Recanati (92): conta 79 attualmente positivi su 9.968 residenti, vale a dire uno ogni 126 (0,8%). Percentuali basse e gestibili ma che sono frutto di un trend contrario al resto della provincia, dove invece il contagio è in forte calo. 

Il calo

Anche Tolentino e Recanati fanno segnare un rapporto positivi-residenti più alto di Macerata, simile quello di Montecosaro (55 su 7.323, uno ogni 133) e anche per loro tendenza in aumento. Il dato provinciale, invece, è il più basso dallo scorso 21 ottobre: incidenza di 105 casi in 7 giorni ogni 100mila abitanti. Crollate le terapie intensive (11 i pazienti al Covid Hospital), fanno fatica però a scendere i ricoverati in area medica. Il reparto di malattie infettive di Macerata continua ad essere pieno mentre superano sempre i 20 pazienti i ricoverati a Camerino che deve attendere ancora pazientemente prima di tornare covid free. Continuano a respirare i pronto soccorso della provincia di Macerata. Purtroppo ieri sono stati 3 i decessi in provincia: un uomo di 64 di Tolentino, deceduto al Covid Hospital, una donna di 82 anni di Mogliano e un’altra di 87 di Montecosaro decedute nella residenza Valdaso. Proseguono invece il loro lavoro i centri vaccinali della Provincia: ieri erano aperti Macerata, Civitanova e Camerino.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA