Tre positivi al Covid in municipio e il virus torna ad affacciarsi all'Hotel House

Macerata, tre positivi al Covid in municipio e il virus torna ad affacciarsi all'Hotel House
Macerata, tre positivi al Covid in municipio e il virus torna ad affacciarsi all'Hotel House
di Alessandra Bastarè
4 Minuti di Lettura
Sabato 31 Ottobre 2020, 10:04

MACERATA - Crescono i contagi di Covid-19 in Provincia. Ieri il Servizio Sanità della Regione Marche ha registrato 117 nuovi positivi nel Maceratese sui 524 a livello regionale. In diminuzione invece le persone in isolamento domiciliare che passano da 2357 a 2304; di queste 281 presentano sintomi mentre 83 sono operatori sanitari.

LEGGI ANCHE:

Casi raddoppiati in 7 giorni, più di 300 ricoveri per Covid. E ieri sei persone hanno perso la vita

Dopo le scuole, lo sport: Marche verso lo stop Covid agli allenamenti. Salvi solo i professionisti

Salgono a 21 i ricoverati nella palazzina di Malattie Infettive del capoluogo mentre sono due le persone che si trovano al pronto soccorso dell’ospedale di Civitanova e sei in quello di Macerata. Al Covid-hospital della città costiera sono invece dieci le persone ricoverate nel reparto di terapia semi-intensiva e tre in terapia intensiva. 

I positivi

Sono 226 le persone positive a Civitanova e tra questi ci sono anche tre dipendenti comunali dell’ufficio tecnico. Dal 2 novembre gli uffici – che sono già stati sanificati - saranno chiusi al pubblico. A Civitanova si registra anche un nuovo caso nelle scuole: si tratta di uno studente della media Annibal Caro. Sono già state avviate tutte le procedure da parte dell’Asur e la classe si trova in quarantena. Nella città rivierasca è stato colpito dal Covid-19 anche il mondo dello sport. La Virtus Basket Civitanova comunica che sono «due gli atleti risultati positivi: entrambi presentano sintomi lievi e sono stati quindi posti in isolamento domiciliare seguendo le procedure previste per casi del genere. Il resto della squadra è rimasto in quarantena fiduciaria fino alla ripetizione dei test, per poi tornare ad allenarsi regolarmente una volta confermate le negatività». Confermata comunque la gara di oggi che si giocherà al PalaRisorgimento contro la Rennova Teramo. 

La vicenda

All’istituto San Giuseppe di Macerata, dopo la positività di un alunno, la dirigente – in accordo con i familiari degli studenti e con Nicoletta Malizia, responsabile della sicurezza della scuola e della coop che la gestisce– ha effettuato insieme al personale medico i test rapidi sui ragazzi evitando così la quarantena. «Giovedì sera ho avuto il risultato del tampone di un alunno di prima media ed era arrivata la positività – spiega la presidente Maria Ortenzi -. Il ragazzo era assente già da lunedì quindi abbiamo subito sentito il medico di riferimento che ci ha spiegato come intervenire. Avevamo preso i test rapidi e abbiamo pensato che effettuarli era il modo migliore per contenere la diffusione e capire l’orientamento della classe; ne abbiamo discusso con i genitori e ieri mattina abbiamo iniziato a fare i test con i dottori. Tutti sono risultati negativi e in questo modo abbiamo potuto scongiurare la diffusione del virus e abbiamo potuto riprendere l’attività didattica in tempi rapidi. Abbiamo speso molto a livello economico ma credo che questo sia l’unico modo per capire subito una situazione e muoversi di conseguenza». Positivo al Covid-19 anche il farmacista Daniele Maria Angelini. L’ex presidente del consiglio di Civitanova è dovuto ricorrere al ricovero in ospedale per un paio di giorni. Tutto il personale delle farmacia è stato sottoposto ai test e sono risultati negativi. Un caso di positività anche all’Hotel House. Impennata di contagi a Morrovalle. «Risultano 61 persone positive e 67 in quarantena - ha scritto ieri sera il Comune sulla sua pagina Fb -. Abbiamo appreso che qualche ora fa è deceduto presso la propria abitazione un nostro concittadino di anni 86, con diverse patologie, positivo al Covid-19».

© RIPRODUZIONE RISERVATA