Due studenti contagiati al Da Vinci, in quarantena tre classi e i professori

Venerdì 9 Ottobre 2020
Civitanova, due studenti contagiati al Da Vinci, in quarantena tre classi e i professori

CIVITANOVA - Due studenti civitanovesi dell’istituto superiore Da Vinci positivi al Covid. La notizia è stata resa nota dalla dirigente Valentina Cannizzaro.

 

LEGGI ANCHE:

Contagi triplicati: il coronavirus circola nelle Marche a due velocità, ma i ricoveri sono lontani dal picco

 

La primario: «Situazione grave ma sotto controllo: i pazienti Covid arrivano in Rianimazione meno gravi che a marzo»

 

Ma le classi poste in quarantena sono tre ed è coinvolto anche un altro istituto. Infatti uno dei due studenti si è appena trasferito all’Itcg Corridoni, per cui anche nella scuola di Civitanova Alta si è proceduto all’isolamento dei compagni di classe. 
 

Casi che non sono identici neanche nella diagnosi. Infatti la positività di uno degli studenti è stata comunicata, come da prassi, dal dipartimento dell’Asur in seguito al risultato del tampone naso-faringeo. L’altro, invece, è risultato positivo al test rapido che è stato inserito come “filtro”: se si è negativi ok, ma se si è positivi bisogna poi sottoporsi al tampone classico, quello previsto dal protocollo, più preciso anche per la carica virale. Dunque lo studente in questione è in attesa del secondo tampone (con accertamento dell’autorità sanitaria) ma in ogni caso l’istituto Da Vinci ha provveduto ad isolare la classe. Situazione illustrata dalla dirigente dell’Iis Da Vinci poiché «è giusto informare di quanto sta accadendo» proprio per «evitare la diffusione di voci incontrollate e distorte».

 

«Il primo caso, ufficialmente accertato dall’Asur, è quello di uno studente dichiarato positivo – scrive Valentina Cannizzaro – da oggi (ieri per chi legge), insieme a lui inizieranno la quarantena, in via cautelativa, i compagni di classe e cinque docenti. Sempre da domani per docenti e studenti di questa classe avranno avvio le lezioni online. Un altro nostro alunno, risultato positivo al primo tampone, è al momento in attesa del secondo riscontro: lo studente si trova, però, in isolamento a casa da ormai cinque giorni. Fino al responso del secondo tampone, l’Asur non può, comunque, predisporre nessuna misura per docenti e compagni di classe. In questa circostanza è stato il nostro Istituto ad agire il più rapidamente possibile, attivando in via precauzionale da oggi (ieri per chi legge) e sino a venerdì (oggi) compreso, lezioni on line da casa per tutti gli studenti della classe. I docenti della classe si troveranno domattina regolarmente a scuola, perché così prevede la normativa, saranno però tutti dotati di speciali presidi di sicurezza». 

 


La preside tiene a sottolineare «il grande senso di responsabilità delle famiglie, che ci hanno tempestivamente comunicato la situazione» e la «collaborazione con le autorità sanitarie competenti». Tre i casi riscontrati nell’istituto Da Vinci (conta 1.600 iscritti) dall’inizio delle lezioni ma tutti singoli e non legati tra loro. Dunque, al momento non c’è un focolaio scolastico ma contagi avvenuti, con ogni probabilità, in altri ambienti. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche