Lascia la compagna e scompare: 63enne trovato un mese dopo a Roma in stato confusionale e positivo al Covid

Lunedì 27 Luglio 2020
Civitanova, lascia la compagna e scompare: 63enne trovato un mese dopo a Roma in stato confusionale e positivo al Covid

CIVITANOVA – Fa perdere le sue tracce, rintracciato a Ciampino in stato confusionale. È risultato positivo al Covid-19. Si tratta di un uomo di 63 anni, scomparso circa un mese fa da Civitanova e ora si trova ricoverato presso lo Spallanzani di Roma per le cure del caso. 

LEGGI ANCHE:
Coronavirus, terapie intensive vuote ma crescono i ricoverati nelle Marche: ce ne sono tre a Pesaro

Coronavirus, continua a preccupare il nord delle Marche: altri due nuovi positivi nel Pesarese/ I tamponi analizzati in tutta Italia in tempo reale

Secondo quanto è stato ricostruito l'uomo si era allontanato circa un mese fa, dopo che aveva deciso di mettere fine alla sua relazione d'amore con la compagna, con la quale conviveva.
 
Poi è partito senza avere alcuna meta particolare. La donna, ad un certo punto, non avendo più notizie di lui aveva deciso di denunciare la scomparsa. Il sessantatreenne, infatti, era partito senza portare con sé il telefono cellulare. E ha girato per il centro Italia presumibilmente a bordo di mezzi pubblici. Si era trattato, comunque, e questo è apparso chiaro fin da subito, di un allontanamento volontario. L'uomo, in stato confusionale, è stato trovato dai carabinieri. È stato trasportato presso il pronto soccorso del San Sebastiano all'ospedale di Frascati. Ma prima di essere ricoverato, come è previsto attualmente in base a quelle che sono le disposizioni sanitarie, è stato sottoposto al tampone, risultando positivo al Covid-19. Ora saranno effettuati i test a tutti coloro che sono venuti in contatto con lui. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA