Coronavirus nella casa di riposo: positivi 12 ospiti e 3 operatori, isolata un'ala della struttura

Mercoledì 30 Dicembre 2020 di Veronica Bucci
Tolentino, coronavirus nella casa di riposo: positivi 12 ospiti e 3 operatori, isolata un'ala della struttura

TOLENTINO - Positivi 12 ospiti della casa di riposo “Vincenzo Porcelli” e tre operatori di una cooperativa che opera all’interno della struttura. Il dato è emerso in seguito ai periodici controlli che vengono effettuati su anziani e operatori, confermato dai tamponi molecolari praticati subito dopo i tamponi cosiddetti “veloci”.

LEGGI ANCHE:

Lo screening ha riguardato tutti gli ospiti presenti. Le dodici persone risultate positive sono tutte asintomatiche, solo due di loro presentano un lieve stato febbrile.

 

Le contromisure

Immediatamente, avvertiti il sindaco Pezzanesi, il presidente Sbaraglia e il direttore Ricci, che hanno attivato tutte le procedure atte a contenere il contagio. Tutte le persone risultate positive sono state isolate in una zona appositamente allestita, evitando ulteriori contatti con gli altri ospiti e seguiti e curati dal personale interno coadiuvato dal nucleo Usca del Distretto sanitario. Naturalmente sono stati informati i familiari degli ospiti, Sono state anche interrotte tutte le attività rivolte ai semi residenti e che passano solo parte della giornata o consumano i pasti nella casa di riposo. «Purtroppo – ha dichiarato il presidente Sbaraglia – malgrado tutte le nostre attenzioni, il Covid è riuscito a entrare anche nella nostra struttura. Alziamo ulteriormente il livello di guardia per contenere i contagi e i disagi. Ora vogliamo tornare quanto prima alla situazione dei giorni precedenti con la nostra residenza per anziani covid free. Il direttore Ricci ha precisato che tutti gli operatori hanno lavorato e lavorano con la massima attenzione. Siamo intervenuti in maniera repentina, adottando tutte le profilassi necessarie per isolare gli ospiti contagiati in una zona attrezzata, a cui accede solo il personale sanitario. Dispiace molto aver preso atto di questa situazione proprio mentre si sta avviando la campagna vaccinale. Sembra quasi un beffa. Quando eravamo vicini al traguardo purtroppo è arrivato il contagio».

Le precauzioni 

Sulla presenza del virus il sindaco Giuseppe Pezzanesi ipotizzare che «qualcosa possa essere avvenuto attraverso servizi che riceviamo dall’esterno. Per tutti questi mesi abbiamo lavorato per scongiurare possibili situazioni di contagio ma purtroppo non è bastato. È questa la dimostrazione di un virus in continua evoluzione, capace di colpire anche se si presta la massima attenzione».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA