Villetta occupata dai clandestini, scatta lo sgombero: casa sigillata

Mercoledì 29 Luglio 2020
Civitanova, villetta occupata dai clandestini, scatta lo sgombero: casa sigillata

CIVITANOVA – Ancora un'operazione anti-degrado, sigillate le porte e le finestre di una casa occupata abusivamente a Santa Maria Apparente. La cosa andava avanti da anni e nella mattinata di oggi gli agenti della polizia municipale hanno provveduto a far effettuare le operazioni di messa in sicurezza e di chiusura dell'abitazione, che si trova proprio lungo la strada provinciale maceratese, tra Civitanova e Montecosaro, non lontano dalla zona industriale.

LEGGI ANCHE:
Coronavirus, dopo i contagi crescono i ricoverati nelle Marche: una malata a Ginecologia a Pesaro

Il caldo afoso soffoca le Marche: nei prossimi giorni tre città con il bollino rosso per ondate di calore

Da tempo, infatti, un uomo extracomunitario la aveva scelta come residenza, pur essendo quella struttura su due livelli con un cortile intorno senza acqua e senza elettricità. Fino a qualche anno fa vi avevano trovato dimora anche altri extracomunitari, senzatetto e, dunque, senza un posto dove stare. Al suo interno, ora come ora, dopo anni di abbandono e di occupazioni ai limiti della legalità, l'abitazione versa nel degrado più totale: materassi appoggiati alle pareti e ai muri, sporcizia, sacchi dell'immondizia, mobili danneggiati e fuori uso e anche due vecchie automobili abbandonate nel giardino. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA