Colpito alla testa con un bicchiere mentre passeggia: ragazzo di 17 anni finisce al pronto soccorso. Sentiti i testimoni

Colpito alla testa con un bicchiere mentre passeggia: ragazzo di 17 anni finisce al pronto soccorso. Sentiti i testimoni
Colpito alla testa con un bicchiere mentre passeggia: ragazzo di 17 anni finisce al pronto soccorso. Sentiti i testimoni
di Chiara Marinelli
3 Minuti di Lettura
Lunedì 7 Febbraio 2022, 03:55 - Ultimo aggiornamento: 8 Febbraio, 08:26

CIVITANOVA  - Aggredito mentre è a spasso, diciassettenne finisce all’ospedale dopo aver ricevuto un colpo alla testa inferto con un bicchiere. L’episodio, sul quale sono in corso le indagini da parte degli agenti del commissariato di polizia, è avvenuto l’altra notte.

Violentata dal branco dopo il party, caccia al terzo orco misterioso. La vittima: «Voglio solo che vengano puniti»

 

L’allarme è scattato poco prima di mezzanotte, in corso Dalmazia, nei pressi dell’ufficio postale di via Duca degli Abruzzi, in pieno centro dunque. Secondo quanto è stato ricostruito, anche sulla base delle testimonianze che sono state raccolte sul posto dagli agenti di polizia, un diciassettenne, residente a Sant’Elpidio a Mare, è stato colpito alla testa con un bicchiere. 


Cosa sia accaduto è al vaglio degli inquirenti, chiamati a chiarire le cause dell’aggressione avvenuta per mano di un ragazzo, più o meno coetaneo della vittima, che avrebbe agito anche a causa di qualche bicchiere di troppo. Non è chiaro cosa abbia scatenato l’aggressione. Immediatamente sono stati allertati i soccorsi e sul posto sono arrivati a sirene spiegate i mezzi dell’emergenza sanitaria. Il diciassettenne è stato soccorso e, dopo le prime cure del caso ricevute sul posto, è stato caricato a bordo di una ambulanza e trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Civitanova Alta per tutti gli accertamenti del caso.

Il minorenne presentava una ferita piuttosto profonda alla testa, all’altezza dell’ orecchio sinistro. Sul posto, come si diceva, sono arrivati anche gli agenti del commissariato di polizia che sono al lavoro per ricostruire i contorni della vicenda. Sono state raccolte diverse testimonianze di chi era presente al momento dell’aggressione che, come si diceva, è avvenuta in pieno centro, ad un orario di punta della movida civitanovese.

A quell’ora, come di consueto, il corso e, in generale, le vie del centro sono particolarmente frequentate, specialmente dai più giovani, anche minorenni come nel caso della vittima dell’aggressione, che si danno appuntamento nella zona del Borgo marinaro. Sono stati momenti di comprensibile spavento per chi ha assistito alla scena. Le indagini su quanto è accaduto sono in corso. Resta dunque da seguire l’evolversi degli accertamenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA