Ubriaco di primo mattino causa il pandemonio in un bar: i clienti si chiudono dentro

Venerdì 8 Novembre 2019
Civitanova, ubriaco di primo mattino causa il pandemonio in un bar e finisce in caserma

CIVITANOVA – Caos in un bar, un marocchino dà in escandescenze di fronte ai baristi e ai clienti che, impauriti, si chiudono dentro il locale e chiamano i carabinieri. L'episodio è avvenuto all'alba, intorno alle 6, all'interno del bar La Ternana.

Il pregiudicato entra nel bar ubriaco, infastidisce i clienti e picchia il consigliere comunale

Osimo, ubriaco in trasferta scatena il panico in centro: "espulso" per 3 anni

Secondo quanto è stato ricostruito, un marocchino di 37 anni, un po' alticcio a causa di qualche bicchiere di troppo, ha avuto un diverbio per futili motivi con una sua connazionale. La situazione, anche a causa dell'alcol, è degenerata nel giro di pochissimo tempo. Il marocchino, infatti, ha cominciato a dare in escandescenze: si aggirava dentro e fuori dal bar con una bottiglia in mano. E il suo atteggiamento violento ed imprevedibile ha messo in allarme i clienti del locale e i dipendenti, che per paura si sono chiusi dentro il bar e hanno chiamato le forze dell'ordine. Sono stati momenti di comprensibile tensione. Sul posto sono intervenuti immediatamente i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Civitanova, che hanno riportato la situazione alla normalità. Ora sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri che, dopo averlo identificato, stanno verificando la regolarità della sua posizione sul territorio nazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA