Spaccio tra i ragazzini in centro: nei guai baby pusher di 16 anni. Aveva con sé in tasca le dosi già pronte e altra droga in casa

Martedì 30 Novembre 2021
Spaccio tra i ragazzini in centro: nei guai baby pusher di 16 anni. Aveva con se in tasca le dosi già pronte e altra droga in casa

CIVITANOVA  - Controlli tra le vie del centro, un baby pusher di appena sedici anni finisce nei guai per spaccio ai ragazzini. Addosso aveva 7 dosi di hashish già pronte per essere vendute e un bilancino di precisione in tasca. In casa, invece, gli sono stati trovati 74 grammi di droga, un coltello a serramanico e 200 euro, ritenuti l’incasso della sua attività di baby spacciatore. Denunciato pure un diciottenne. 

 
Continuano i controlli svolti nelle vie centrali da parte della forze dell’ordine, secondo quanto previsto dell’ordinanza del questore in seguito ai risultati della riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. In questa sede particolare attenzione è stata data al contrasto dei reati in materia di droga e ai fenomeni legati allo spaccio e al consumo delle sostanze stupefacenti, soprattutto tra i giovani.

In tale contesto, gli uomini del commissariato e della Squadra Mobile, in seguito ad una serie di indagini svolte sabato scorso, nel centro cittadino, hanno sorpreso un sedicenne, residente a Civitanova, mentre spacciava. Il giovane, che era in compagnia di altri ragazzi, all’arrivo dei poliziotti ha iniziato a mostrare segni di nervosismo ed insofferenza all’arrivo della polizia. La perquisizione ha consentito agli agenti di rinvenire circa 12 grammi di hashish, già divisi in dosi, nonché un bilancino di precisione che il sedicenne temeva in una tasca del giubbotto.

La successiva perquisizione, effettuata presso l’abitazione del giovane, anche con l’ausilio dell’unità cinofila antidroga della Guardia di finanza, ha consentito di rinvenire altri 74 grammi di hashish, nonché un coltello a serramanico utilizzato per il frazionamento in dosi della droga e circa 200 euro in banconote di diverso taglio, che gli investigatori ritengono sia il ricavato dell’attività di spaccio. Il minorenne è ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e, come disposto dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni, è stato accompagnato a casa e affidato alla custodia dei genitori, in attesa delle disposizioni dell’autorità giudiziaria. 


Nel corso della stessa operazione, sempre in una via del centro, sono stati controllati alcuni giovani. Anche in questo caso, alla vista degli agenti, hanno mostrato subito agitazione e nervosismo. Addosso ad un diciottenne civitanovese gli agenti hanno trovato 5 grammi di hashish, divisi in quattro dosi, che il giovane avena nascosto parte nel giubbotto e parte negli slip. La perquisizione a casa ha consentito di rinvenire, nascosto in un cassetto del comodino della sua camera da letto, un bilancino elettronico di precisione che si ritiene sia stato utilizzato per la pesatura delle dosi. Il giovane è stato denunciato all’autorità giudiziaria per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA