Rissa tra nordafricani sul lungomare a Civitanova. Fuggi fuggi all’arrivo dei carabinieri

Rissa tra nordafricani sul lungomare a Civitanova. Fuggi fuggi all arrivo dei carabinieri
Rissa tra nordafricani sul lungomare a Civitanova. Fuggi fuggi all’arrivo dei carabinieri
di Chiara Marinelli
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 19 Ottobre 2022, 02:50

CIVITANOVA Rissa tra nordafricani tra il lungomare Nord e via Marco Polo, fuggi fuggi all’arrivo delle forze dell’ordine. Fermati due uomini, ubriachi, trovata una chiazza di sangue sul lungomare. L’episodio, i cui contorni sono ancora da delineare, è avvenuto l’altra notte, poco dopo le 3.30.  

Secondo quanto è stato ricostruito, due gruppi di nordafricani avrebbero cominciato a litigare tra di loro. Le cause sono ignote. La lite, poi degenerata, è cominciata alla fine del lungomare Nord, di fronte al sottopasso Broccolo. Poi è continuata lungo la statale adriatica, all’altezza di via Marco Polo, nel quartiere di Fontespina. Mentre i due gruppi di stranieri si fronteggiavano per non si sa quale motivo, qualcuno ha fatto la segnalazione alle forze dell’ordine, facendo riferimento ad una violenta lite tra stranieri, che non accennavano a calmarsi. Sul posto sono arrivati immediatamente i carabinieri della Compagnia di Civitanova e, in supporto, una Volante del commissariato di polizia. Le forze dell’ordine sono arrivate sul posto tempestivamente ma la maggior parte degli extracomunitari coinvolti nel parapiglia si era già data alla fuga, probabilmente temendo di finire nei guai una volta arrivati gli uomini in divisa. E, sul posto, i carabinieri hanno fermato due stranieri, ubriachi, che non hanno voluto riferire alcun particolare in merito all’episodio che era capitato soltanto pochi minuti prima.

Gli accertamenti

Gli accertamenti da parte dei militari dell’Arma sono in corso, un residente ha riferito di aver rinvenuto una macchia di sangue nei pressi del sottopasso Broccolo che potrebbe essere collegata al violento parapiglia avvenuto nella notte. È il secondo episodio di violenza che avviene nella zona Nord della città a distanza di poche ore dal precedente. Nel tardo pomeriggio di sabato, infatti, due gruppi di ragazzini, alcuni dei quali minorenni, si erano affrontati, tra calci e pugni, nella zona di San Gabriele. Era stato spruzzato anche spray urticante, secondo quanto sarebbe emerso sulla base di alcune testimonianze. L’episodio di violenza aveva messo in allarme i residenti del quartiere di San Gabriele, dove già in passato era stata segnalata la presenza di baby gang. Ed è anche per questa ragione che l’amministrazione comunale si è mossa, con l’installazione di telecamere di videosorveglianza sul lungomare Nord, dietro la chiesa di San Gabriele e nelle aree verde tra San Gabriele e Fontespina. 

I filmati
 

L’obiettivo è quello di facilitare, attraverso l’utilizzo dei filmati registrati dagli occhi elettronici, i cui lavori di installazione sono cominciati nella prima mattinata di lunedì, le indagini da parte delle forze dell’ordine, qualora avvenissero altri episodi di violenza in quella zona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA