Civitanova, picchiato a sangue in centro
nella notte: denunciati due fratelli

Lunedì 13 Maggio 2019 di Chiara Marinelli
CIVITANOVA - Botte da orbi in vicolo Sforza, un uomo finisce all’ospedale dopo essere stato picchiato a sangue nella notte da due fratelli. L’episodio, sul quale sono in corso le indagini da parte degli agenti del commissariato di polizia, è avvenuto l’altra notte, intorno alle 2.30, proprio di fianco palazzo Sforza, in piazza XX Settembre. Che cosa ci sia dietro albritale pestaggio è ancora in corso di accertamento da parte della polizia, intervenuta sul posto. Gli aggressori, comunque, sono stati già identificati e denunciati.
  
Secondo quanto è stato ricostruito dagli agenti, due uomini, i due fratelli appunto, avrebbero picchiato un altro uomo, colpendolo a mani nude al volto e alla testa. I tre, che sono risultati tutti già noti alle forze dell’ordine, hanno cominciato a litigare violentemente in vicolo Sforza, incuranti del fatto di trovarsi in pieno centro e, dunque, bene in vista. Le ragioni che hanno fatto scattare la violenza non sono ancora chiare. Fatto sta che alla parole sono passati ben presto alle mani e la vicenda è degenerata in un episodio di vera e propria violenza. Per uno dei tre uomini è stato necessario il trasporto al pronto soccorso dell’ospedale di Civitanova Alta dove è stato controllato, medicato e sottoposto a tutti gli accertamenti del caso. L’uomo aveva perso parecchio sangue per via delle botte ricevute, ma le sue condizioni non dovrebbero essere gravi, almeno secondo i primi accertamenti. come detto, sul posto è intervenuta la Volante del commissariato di polizia: gli agenti hanno anche provveduto ad ascoltare diverse testimonianze, tra cui quella fondamentale dell’uomo aggredito: la sua ricostruzione potrà rivelarsi decisiva per chiarire tutti i contorni entro i quali si è verificato l’episodio.
 
In quella zona, tra l’altro, sono anche installate alcune telecamere di videosorveglianza, che potrebbero fornire ulteriori elementi utili alle indagini. E ora sull’episodio sono in corso ulteriori accertamenti, che serviranno a chiarire le cause che hanno spinto i due fratelli a scagliarsi contro l’uomo in vicolo Sforza. Ieri mattina, nonostante la pioggia, erano ancora ben visibili a terra i segni della colluttazione. Sul marciapiede e sul muro del palazzo comunale, infatti, c’erano ancora delle tracce di sangue, che non sono passate inosservate e hanno lasciato chiaramente intuire che nottetempo fosse successo qualcosa di grave. La vicenda è stata segnalata alla Procura. Sarà la prognosi dei medici a stabilire se sulla vicenda si potrà procedere d’ufficio. © RIPRODUZIONE RISERVATA