Civitanova, truffa dello specchietto
E' caccia aperta a due giovani

Civitanova, truffa dello specchietto E' caccia aperta a due giovani
2 Minuti di Lettura
Lunedì 6 Luglio 2015, 20:35 - Ultimo aggiornamento: 7 Luglio, 09:56

CIVITANOVA - Due malintenzionati continuano a girare e a tentare di mettere a segno la cosiddetta truffa dello specchietto. Appena dieci giorni fa la polizia aveva arrestato un giovane di origini siciliane, sorpreso a raggirare un automobilista sambenedettese. E nella tarda mattinata di ieri si è registrato un episodio analogo. A lanciare l’allarme sui social network e ad invitare tutti a prestare la massima attenzione ci ha pensato il marito della vittima.

“Proprio ora, alle ore 12, a mia moglie hanno tentato di fare la truffa dello specchietto” scrive l’uomo. La signora stava transitando in automobile in via fratelli Bandiera, nel quartiere Risorgimento, quando ha sentito una botta violenta. È questa, infatti, la modalità con cui tale raggiro viene compiuto. “Poi ha visto due ragazzi che le hanno lampeggiato e le hanno detto che, passando con la macchina, aveva rotto loro il vetro dello specchietto retrovisore”. Ma la signora, per fortuna, non ha abboccato e ha detto ai due che avrebbe chiamato i carabinieri.

Quando i giovani hanno sentito parlare di divise se la sono data a gambe. La donna è riuscita a segnare la targa della vettura e della vicenda sono stati informati i carabinieri che come da prassi faranno partire tutti gli accertamenti finalizzati a risalire agli autori della tentata truffa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA