Civitanova, emergenza eroina: il principe
degli spacciatori ‚Äčfinisce in manette

Emergenza eroina
il principe dei pusher
finisce in manette
CIVITANOVA – Aveva venduto 750 dosi di eroina in un anno, arrestato quello che secondo i carabinieri è il principe dello spaccio nella zona del borgo marinaro. Si tratta di un tunisino di 33 anni, regolare sul territorio nazionale, perché sposato con una donna italiana. I carabinieri della Compagnia di Civitanova, guidata dal maggiore Enzo Marinelli, lo tenevano d’occhio già da un po’.  Dalle indagini è emerso che il tunisino, noto pusher, aveva venduto solo nel 2017 750 dosi di eroina per un peso di 150 grammi e un guadagno di circa 15 mila euro. Alla fine i militari, ieri, hanno eseguito la misura cautelare, emessa dal Gip del tribunale di Macerata, su richiesta della Procura che ha concordato con le risultanze investigative dei carabinieri. Ora si trova ai domiciliari, con il braccialetto elettronico.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 13 Marzo 2018, 06:05 - Ultimo aggiornamento: 13-03-2018 06:05

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO