Nuovo hub per i vaccini a Civitanova, ancora problemi: sosta caos al centro spedizionieri

Le auto in sosta
Le auto in sosta
di Emanuele Pagnanini
3 Minuti di Lettura
Sabato 6 Novembre 2021, 08:15

CIVITANOVA - Sosta selvaggia al centro spedizionieri. Quello che i corrieri e gli operatori del trasporto temevano, si è verificato ieri mattina: gli utenti del centro vaccinale hanno invaso con le loro auto gli spazi di manovra dei Tir e le zone di carico e scarico. Per i dipendenti delle aziende, già alle 8.30 non ci sono più spazi per parcheggiare e devono lasciare l’auto al di fuori del perimetro dell’interporto. Ma questo è il minore dei mali. 

 
Il problema è rappresentato dal fatto che gli spazi per le attività degli spedizionieri e quelli per coloro che si devono vaccinare sono gli stessi. Ieri alcuni operatori hanno documentato la situazione con foto e video. In uno di questi si vede un anziano su una carrozzina elettrica che si muove fra auto e camion. Evidentemente è stato lasciato proprio davanti all’ingresso del centro vaccinale. Purtroppo però, nell’accesso principale sono presenti barriere architettoniche. Così il diversamente abile, con il suo mezzo elettrico, ha dovuto fare il giro di tutto lo stabile dove è stato ricavato il nuovo hub per raggiungere l’ingresso dotato di rampa e non di scale. Si trova sul retro e ancora oggi alcuni utenti si lamentano di una scarsa segnalazione.

Poi c’è il problema delle auto che sono state lasciate in mezzo al piazzale. Alcune anche di fronte alle “ribalte”. Sono le zone di carico e scarico della merce: aperture dell’edificio poste alla stessa altezza dei cassoni dei camion. Chiaramente qui il divieto di sosta e di fermata è permanente, 24 h su 24 h, con spazi dedicati solo ai mezzi che devono caricare o scaricare, delimitati da strisce gialle. Qualche volta l’operatore è stato costretto ad entrare nel centro vaccinale ed avvertire che le auto andavano spostate. Utenti che si aspettano che, vista la serranda chiusa, quello spazio è inutilizzato per tutta la giornata. Ma non è così. Gli spazi del piazzale, poi, vanno lasciati liberi per le manovre. Infatti gli stalli dei parcheggi si trovano solo sul perimetro dell’area, accanto alla recinzione. Ma sono insufficienti per operatori e vaccinandi. Ieri non ci sono stati ritardi o intoppi nelle attività degli spedizionieri. Ma il timore è che prima o poi questo avvenga. E il problema rimane la sicurezza per i pedoni, soprattutto per i diversamente abili. 


Il venerdì è la giornata clou della settimana per gli spedizionieri quando soprattutto gli arrivi di merce sono maggiori. Dalla prossima settimana, il centro vaccinale sarà aperto di venerdì pomeriggio, proprio quando ci sono più Tir all’opera in quello spiazzale. Il centro vaccinale si trova tra le sedi di diverse aziende e corrieri nazionali, in quello che era il magazzino delle Farmacie comunali, ora dismesso. Spazi di proprietà dell’Atac, per cui gli affitti sono una partita di giro tra Comune e azienda controllata direttamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA