Civitanova, sequestrati parrucchieria
e centro benessere gestiti da cinesi

Controlli a raffica, sequestrati
parrucchieria e centro
benessere gestiti da cinesi
CIVITANOVA - Controlli a tappeto all’interno delle attività commerciali, posti sotto sequestro preventivo una parrucchieria e un centro benessere. Sono fioccate sanzioni e verbali e sono state denunciate le proprietarie. Nei guai anche il titolare di un emporio a Morrovalle: maxi multa da 14 mila euro per il proprietario. Nella giornata dell’altro ieri i carabinieri della Compagnia di Civitanova, nell’ambito di una serie di controlli alle attività commerciali, volti a garantire la sicurezza dei dipendenti e dei clienti, hanno effettuato un blitz all’interno di una parrucchieria cinese in via Einaudi, nella zona commerciale di Santa Maria Apparente, e di un centro benessere, lo stesso gestito da cinesi, che si trova lungo la statale adriatica, nel tratto di via Martiri di Belfiore.
Tutti e due i locali, al termine degli accertamenti, sono stati posti sotto sequestro dai carabinieri in via preventiva. Riscontrate in entrambi i casi una serie di violazioni amministrative e penali: l’omessa documentazione sulla valutazione rischi, l’omessa visita medica per il personale dipendente, non era stato individuata la figura del Rssp (che è il Responsabile del servizio di prevenzione e protezione) e altre violazioni, come la mancata presenza dei cartelloni per la prevenzione degli infortuni. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 21 Aprile 2019, 07:45 - Ultimo aggiornamento: 21-04-2019 07:45

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO