Un impianto per il lancio del disco a disposizione di Assunta Legnante, il Comune stanzia 25mila euro

Venerdì 3 Settembre 2021 di Emanuele Pagnanini
Assunta Legnante

CIVITANOVA - Un campo in erba sintetica in ogni quartiere per il calcio e una gestione pluriennale per ogni impianto sportivo da parte di un’unica società. Questo gli obiettivi fissati dal sindaco Fabrizio Ciarapica, che ha anche la delega allo sport. Accanto a questi, ce ne sono altri come dotare la società del tiro con l’arco di un impianto al coperto.

 

Si parla sempre di obiettivi a medio e lungo termine, tra quelli più imminenti, invece, dare ad Assunta Legnante una struttura dove potersi allenare al lancio del disco. Una specialità nella quale l’atleta tesserata con la civitanovese Anthropos ha proprio nei giorni scorsi conquistato l’argento alle Paralimpiadi. La Legnante, campana ma marchigiana di adozione, si è anche stabilita in città. 


«Abbiamo stanziato 25mila euro – annuncia il primo cittadino – per l’istallazione di una “gabbia” dove Assunta Legnante potrà allenarsi. Sarà installata nel complesso sportivo di Villa Conti che è gestito proprio dall’Anthropos. Finora in città non c’erano gabbie dove poter effettuare i lanci del disco o del martello in sicurezza». Nel settore calcio, continua la trasformazione in sintetico dei manti erbosi. «Quello di Civitanova Alta è stato realizzato ormai più di un anno fa, spesa 750mila euro – continua Ciarapica – e ora c’è in programma la realizzazione di nuovi spogliatoi per 250mila euro. Non ancora inserita nel piano delle opere la copertura della tribuna ma è una cosa che abbiamo in mente per il futuro». La tribuna di Civitanova Alta si trova scoperta da diversi anni, da quando è stata smaltita la tettoia in eternit. Ma per la copertura bisognerà pazientare ancora altri anni. In fase di appalto il sintetico del Don Silvestro del quartiere Risorgimento, stanziati invece i 700miola euro per il campo di Fontespina. «Dopo dovremmo pensare a Santa Maria Apparente per chiudere il cerchio – aggiunge il sindaco –, i campi sintetici sono importanti perché riducono i costi della manutenzione e permettono di essere usati in qualsiasi condizione meteo, h24, cosa importante per le scuole calcio». Capitolo Eurosuole Forum, in corso l’ampliamento dei posti sull’ultimo anello e nuove recinzioni esterne (100mila euro). 


Per lo stadio, invece, Ciarapica ricorda la spesa per l’omologazione della pista di atletica che risultava essere più lunga di 20 cm. «Abbiamo pagato circa tremila euro a centimetro – commenta – ma ora la pista è regolare». Criticità allo stadio rimangono gli spogliatoi, per i quali Ciarapica annuncia uno stanziamento a breve, e l’obsoleta copertura della tribuna sostenuta da pali (per la quale all’orizzonte non c’è nulla). Infine il rifacimento della tensostruttura di via Tacito dove gioca la Sacrata Volley, altro problema annoso per il quale ci sono 100mila euro.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA