Si accascia per un malore mentre lavora, non ce l’ha fatta la responsabile del megastore

Venerdì 18 Dicembre 2020 di Chiara Marinelli
Gabriella De Angelis

CIVITANOVA - Malore nel megastore, non ce l’ha fatta la responsabile de Il Globo, il grande punto vendita a poche decine di metri dal casello autostradale.

 

 

Gabriella De Carolis, 53 anni, si è spenta nella mattinata di ieri all’ospedale regionale di Torrette di Ancona, dove era stata trasportata d’urgenza, a bordo dell’eliambulanza, dopo un improvviso malore che la aveva colpita nella mattinata di martedì scorso, mentre era al lavoro. La famiglia ha acconsentito alla donazione degli organi. L’ultimo gesto di generosità di una donna buona, apprezzata da tanti. La tragedia, di cui si è avuta notizia nel pomeriggio di ieri, ha gettato nello sconforto tutto il quartiere di Santa Maria Apparente, dove Gabriella De Carolis viveva e lavorava, appunto come responsabile del punto vendita di via Einaudi, nella zona commerciale di Civitanova. 

Il drammatico malore aveva colpito la donna nella mattinata di martedì. Gabriella De Carolis era al lavoro e stava parlando con una collega nei pressi del suo ufficio quando ad un certo punto, improvvisamente, si è sentita male e si è accasciata sul pavimento. Era priva di sensi e i colleghi, spaventati, hanno immediatamente chiamato i soccorsi. Sul posto, a sirene spiegate, erano arrivate una ambulanza della Croce Verde e l’automedica del 118. Le condizioni della responsabile del Globo sono apparse subito moto gravi ed è stato richiesto anche l’intervento di Icaro. 

L’eliambulanza è atterrata sull’elisuperficie davanti al Cuore Adriatico e la donna è stata trasferita all’ospedale regionale di Torrette, ad Ancona. Ma le sue condizioni erano già molto complicate. A stroncarla sarebbe stato un aneurisma cerebrale. Un malore improvviso e inaspettato. Il tragico epilogo ha scosso profondamente i colleghi, che stimavano la responsabile del punto vendita e da sempre ne apprezzavano il lavoro. 

La donna era molto conosciuta a Santa Maria Apparente, dove era nata e cresciuta insieme a due fratelli e a tre sorelle. Tanti i messaggi di cordoglio e i ricordi pieni di affetto che gli amici, anche sui social, le hanno voluto dedicare. La salma rientrerà a Civitanova oggi pomeriggio, poi verranno fissati i funerali. La famiglia, come detto, ha deciso di donare gli organi della loro congiunta.
 

 

Ultimo aggiornamento: 08:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA