Rubati soldi e alcolici al “Tiro a volo”. Il raid prima dell’evento con Salvini

Sabato 29 Agosto 2020 di Chiara Marinelli
La polizia sul posto

CIVITANOVA - Furto al “Tiro a volo Cluana”, i ladri entrano, bivaccano e scappano via con 100 euro, 14 bottiglie di superalcolici e una scatola di cioccolatini. È il locale dove ieri sera era in programma l’incontro con il leader della lega Matteo Salvini e la sede del circolo dei cacciatori Cst, organizzatori tra l’altro dell’evento. Il colpo è stato messo a segno l’altra notte, presumibilmente dopo le 3.30 del mattino circa.

 

Secondo quanto è stato ricostruito, ignoti, pare in quattro, ma su questo sono in corso le indagini da parte della polizia, hanno fatto irruzione all’interno del bar del circolo “Tiro a volo Cluana”, che si trova alla fine del lungomare Sud, in zona stadio. Sono entrati all’interno dopo aver forzato due finestre: la prima che dà sulla sala del bar, la seconda che dà su un una stanza adibita ad ufficio. Una volta dentro si sono messi alla ricerca di qualcosa di valore da portare via. Hanno puntato prima al registratore di cassa dietro il bancone del bar, dal quale hanno prelevato il fondo cassa: dentro c’era un centinaio di euro, circa. Poi, hanno aperto una bottiglia di whisky e se la sono scolata mentre, nel frattempo, hanno continuato a cercare, mettendo a soqquadro un po’ tutte le stanze, tra cui appunto gli uffici del Cst, dove si trovano documenti e bollettini per i versamenti di caccia. Probabilmente credevano di trovare altri soldi. Hanno lasciato tutto nel caos. 

Alla fine, i malviventi hanno portato via 14 bottiglie di superalcolici e anche qualcosa da mangiare, tra cui come si diceva una scatola di cioccolatini. Ma l’inventario non è ancora stato fatto con precisione e non è escluso che i ladri abbiano portato via anche altro. Poi sono scappati via, passando molto probabilmente per la spiaggia, per non dare nell’occhio. A dare l’allarme, nella prima mattinata di ieri, sono stati i gestori del bar del tiro a volo, che arrivati hanno trovato le finestre spalancate (sono state forzate usando un piede di porco o qualcosa di simile). Hanno subito chiamato la polizia. Sul posto per il sopralluogo di rito sono intervenuti gli agenti della Volante e i colleghi della polizia scientifica, a caccia di tracce utili per risalire alla banda. Ora, dunque, sono in corso le indagini per identificare i malviventi che si sono messi in azione l’altra notte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA