Festa con assembramenti e rissa, spunta una mazza da baseball. In due finiscono all'ospedale

Sabato 8 Agosto 2020 di Chiara Marinelli
Su posto è intervenuta la polizia
CIVITANOVA - Festa in un locale privato, scoppia la rissa e arrivano le macchine delle forze dell’ordine. Addosso ad un ragazzo straniero, poco più che ventenne, spunta una mazza da baseball sporca di sangue; soccorsi due giovani. Qualcuno, invece, scappa alla vista degli uomini in divisa, probabilmente per evitare guai. L’allarme è scattato l’altra sera, intorno alle 3 di notte, quando qualcuno ha chiamato il 118 segnalando un parapiglia nella zona intorno ai locali dove un tempo c’era la catena del Blockbuster, proprio di fronte all’ingresso per la superstrada Valdichienti. 

 
Secondo quanto è stato ricostruito, ma quello che è accaduto è ancora al vaglio delle forze dell’ordine, intervenute in massa l’altra notte, è in quei locali privati che si erano dati appuntamento decine e decine di persone. Tutti giovani stranieri, molti dei quali di origini sudamericane, alcuni provenienti anche da fuori regione. Tante persone, in barba ai ben noti divieti di assembramento previsti in questo periodo per fronteggiare l’emergenza Covid-19 e prevenire i contagi. Fatto sta che, ad un certo punto, intorno alle 3, qualcuno ha richiesto l’intervento di una ambulanza.
Era scoppiato, infatti, un parapiglia tra due persone, che ha visto poi coinvolti anche altri ragazzi. La situazione, già caotica di per sé, si è fatta incandescente nel giro di pochi minuti. Tra l’altro, visto e considerato il numero dei presenti, era impossibile non notare quello che stava accadendo da quelle parti, di fronte al piazzale. C’era un andirivieni di persone che si spostavano da quell’area lungo la statale adriatica. Sul posto sono arrivati immediatamente i mezzi dell’emergenza sanitaria del 118 e le forze dell’ordine: le Fiamme gialle per prime e poi anche i carabinieri e la polizia.
Quando sono arrivati gli uomini in divisa, molti tra coloro che erano presenti si sono dati alla fuga: una sorta di “fuggi fuggi” generale, con alcuni che si allontanavano a piedi verso la statale adriatica e altri che hanno superato saltando la recinzione. Qualcuno, invece, è rimasto sul posto ed è stato identificato dalle forze dell’ordine.
Nell’arco della nottata, sono stati soccorsi e medicati dal personale medico e sanitario della Croce Verde e del 118 due giovani stranieri, che hanno riportato ferite e contusioni fortunatamente di lieve entità. 
Nulla di grave, dunque, per quanto riguarda le conseguenze dell’episodio di violenza. Ma ha avuto non poca paura un testimone che, ad un certo punto, ha visto spuntare addosso ad un giovane una mazza da baseball. Sono stati momenti di preoccupazione anche tra i residenti che, come si diceva, non hanno potuto fare a meno di notare tutto quell’insolito movimento.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA