Il nuovo Donoma scalda i motori, l’obiettivo è aprire entro Natale. Manca solo l’ufficialità per il via della gestione Angelini

Venerdì 19 Novembre 2021 di Emanuele Pagnanini
Il Donoma

CIVITANOVA - Il Donoma scalda i motori. Ancora non c’è l’ufficialità per la partenza della gestione Angelini ma manca solo quella. Questione di tempo, probabilmente di qualche giorno, e sarà annunciata la riapertura del locale di via Mazzini, diventato punto di riferimento del popolo della notte e dei suoi addetti. Sui social non mancano annunci e promozioni, in modo da aumentare l’attesa per la conferenza stampa ufficiale (infatti con ogni probabilità ci sarà un evento di presentazione): quello che manca è la data del vernissage.

 

 
Sarà lo stesso Daniele Maria Angelini, che nei giorni scorsi ha confermato la bozza di accordo con la precedente gestione, quella della famiglia Longhi insieme a Diana Zamfir, a renderla nota. Tutto lascia pensare ad un’apertura sotto al periodo natalizio. Intanto è pronto lo slogan: “Donoma, una nuova luce”, frase che è apparsa sui social e che risulta anche come aggiornamento della pagina ufficiale del locale, altrimenti fermo alle comunicazioni del lockdown con le foto dell’ultima serata prima della chiusura, quella del carnevale del 22 febbraio 2020, sala naturalmente gremita. Promozione attiva anche sulla pagina Facebook e sui volantini di un altro locale di cui Daniele Maria Angelini e socio, il Le Gall di Porto San Giorgio. Qui, nell’annunciare i prossimi appuntamenti del locale sul lungomare sangiorgese, viene aggiunta sempre la frase «in attesa della nuova avventura». E nuova avventura è il motto scelto anche da Roberto Buratti, imprenditore ed ex allenatore della Civitanovese. «Pronti per la nuova avventura», ha scritto sulla propria pagina Fb sotto un selfie davanti all’ingresso del Donoma. Buratti per anni era il titolare del Maracuja, altro noto locale di Macerata. E fa parte anche dello staff che insieme ad Angelini porta avanti il Le Gall. Insomma, in questo caso una squadra vincente che ora si cimenta in questa nuova sfida. Da ricordare che anche il farmacista ed imprenditore Angelini (ex presidente del consiglio comunale) non è nuovo al connubio calcio-spettacolo. È stato infatti presidente della Sangiorgese, spesso ospite al Le Gall, ed è attualmente presidente onorario della Civitanovese. 
Non resta che attendere le comunicazioni ufficiali da di dubbi ne restano ormai pochi. Il Donoma sound and theater è destinato ancora ad animare le notti civitanovesi. È stato inaugurato nel dicembre del 2013, ormai 8 anni fa. Un locale ricavato in una grande sala cinematografica, l’ex cinema Adriatico, e che poi è stato collegato ad un’altra ala dell’edificio, dove già esisteva la licenza da ballo. Si tratta dello spazio dove c’è stato prima il pub O’Connell, poi il Taboo ed infine il Life, più propriamente discobar. In breve tempo il Donoma, anche per un impianto luci ed audio all’avanguardia, è diventato punto di riferimento per le notti marchigiane e non solo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA