Civitanova, cacciatore detective
ritrova in un casolare i fucili rubati

Due cacciatori
Due cacciatori
di Chiara Marinelli
3 Minuti di Lettura
Sabato 3 Dicembre 2016, 10:37
CIVITANOVA - Cacciatore, dopo essere stato derubato dei suoi fucili, non si perde d’animo. Li cerca dappertutto, con tanto di passaparola tra “colleghi” e, alla fine, ritrova le sue armi in un casolare. Il suo fiuto lo ha premiato, portandolo direttamente nel posto in cui i ladri che gli avevano svaligiato casa si erano nascosti per aprire la cassaforte: credevano che dentro ci fossero oro, gioielli e denaro, ma custoditi in maniera rigorosa, come impone la normativa in materia di armi, c’erano i suoi cinque fucili da caccia. È stata proprio la vittima a ritrovarli.

Intorno alle 10 dell’altra mattina l’uomo, un sessantenne che vive con la famiglia in una casa di fronte all’asilo di Santa Maria Apparente, si è recato in un casolare abbandonato che si trova nella zona proprio sopra l’ospedale, non lontano da dove è posizionata l’elisuperficie. È entrato nella casa diroccata, con la speranza di recuperare la refurtiva. Era dall’indomani del furto, avvenuto nel tardo pomeriggio di due sabati fa, che il sessantenne andava cercando i suoi fucili un po’ dappertutto, tra le campagne e i vecchi casolari diroccati. Era sicuro che, a conti fatti, i malviventi avrebbero fatto ben poco di quei cinque fucili da caccia e di quelle canne di ricambio, che erano custoditi nella cassaforte blindata, nascosta nel suo appartamento.

Soltanto quello si erano portati via i ladri, quattro uomini in tutto che hanno fatto irruzione approfittando del fatto che in casa non ci fossero né l’uomo e la sua famiglia né la sorella che vive nella stessa abitazione, ma in un altro appartamento. Subito dopo il furto la banda si è nascosta in quel casolare per aprire la cassaforte e controllare il bottino di quel colpo appena messo a segno. Alla vista dei fucili avranno pensato di aver fatto un buco nell’acqua. Quelle armi avevano, ovviamente, tutto un altro valore per il proprietario, che ha subito fatto denuncia di furto ai carabinieri.
Non è facile piazzare dei fucili. Così i ladri li hanno lasciati lì, insieme alla cassaforte manomessa e aperta. E dopo un paio di settimane il proprietario ha ritrovato i suoi fucili: erano intatti, fatta eccezione per la canna di un fucile leggermente deteriorata, ed erano tutti lì.
© RIPRODUZIONE RISERVATA