Sì alle convenzioni con le aziende per i tirocini di inclusione sociale. Le attività promosse dall’Ambito territoriale

Domenica 20 Marzo 2022 di Emanuele Pagnanini
Palazzo Sforza

CIVITANOVA - Tirocini di inclusione sociale, pronte le convenzioni dopo che alcune aziende civitanovesi hanno dato la propria disponibilità ad ospitarli. Si tratta di tirocini retribuiti rivolti a persone in situazione di svantaggio sociale. A promuoverli è l’Ambito territoriale 14 mentre a finanziarli è la Regione. Necessaria una convenzione tra l’ente promotore, in questo caso l’Ambito sociale territoriale 14, e le aziende pubbliche o private dove i soggetti svolgeranno l’attività lavorativa. 

 


Questo l’elenco delle ditte che hanno dato la disponibilità ad ospitare i tirocini: la D’Agostino Fabrizio, ditta di Floricoltura di Civitanova; la Pellegrini Garden, stesso settore, di Porto Sant’Elpidio; l’associazione Uniti per la Coda, che si occupa della gestione di colonie feline e del canile; la ditta Fratelli Torretti di Osimo che gestisce magazzini e supermercati; la società cooperativa Il Custode di Civitanova; la Fratelli Zallocco di Potenza Picena che si occupa di trasporti eccezionali; la Del Savio Alessio di Montegranaro che produce calzature. Ogni tirocinio avrà la durata di quattro anno.

L’Ambito territoriale assegnerà i tirocinanti attraverso il Comune di Civitanova. Si tratta di «percorsi di integrazione e socializzazione in favore di persone fragili (diversamente abili, persone con problematiche di dipendenza patologica, persone con problematiche di salute mentale) attraverso l’attivazione di progetti terapeutico-assistenziali predisposti e concordati con i competenti servizi sanitari (Dipartimento di salute mentale, Unità multidisciplinare dell’età adulta e Umea, Servizio territoriale dipendenze patologiche)».

Tirocini che, secondo le linee guida della Regione, «sono finalizzati all’inclusione sociale, all’autonomia delle persone e alla riabilitazione», attraverso «orientamento e formazione». L’Ambito non è l’unica ente promotore. Anche il Comune, direttamente, promuove tirocini sociali. Attiva una convenzione con la parrocchia di San Marone della durata di quattro anni, quella per ogni tirocinio. Si svolgono presso l’oratorio salesiano. Seguiti progetti concordati con i competenti servizi sanitari altri verranno eventualmente proposti. Secondo quanto prevede la convenzione, il soggetto ospitante, cioè la parrocchia di San Marone, non può accogliere presso le proprie strutture più di tre tirocinanti per volta.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA