Documenti falsi per prelevare mille euro in banca. Il direttore chiama subito i carabinieri, arrestati due campani

La caserma di Civitanova
La caserma di Civitanova
1 Minuto di Lettura
Giovedì 16 Giugno 2022, 17:46

CIVITANOVA - Due uomini sono stati arrestati in flagranza di reato dai carabinieri alla filiale Unicredit di via Carducci. I militari erano stati allertati dal direttore dell’istituto che, insospettito dal modo di fare della coppia, aveva chiamato il 112 perchè i due stavano tentando di convincere l'impiegato alle casse di prelevare 1.000 euro in contanti da un conto corrente dichiaratamente intestato ad uno di loro in una  filiale campana, esibendo anche il documento di identità poi risultato falso. Sul posto i militari hanno effettivamente riscontrato che i due quarantenni, di origine campana, avevano esibito per l’identificazione due carte di identità in formato elettronico recante la loro effige e le generalità di altre persone. Falsi anche le tessere sanitarie e il codice fiscale. Sono stati arrestati per le ipotesi di reato di possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi, e deferiti per la tentata truffa in danno della banca e la sostituzione di persona in concorso. In seguito a perquisizione è emerso che avevano la disponibilità di ulteriori documenti falsi, ovviamente sottoposti a sequestro per il successivo deposito nell’ufficio corpi di reato presso il Tribunale di Macerata. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA