Civitanova, inciampa nel tombino e cade:
chiede al Comune 100mila euro di danni

Inciampa nel tombino
e cade: chiede al Comune
100mila euro di danni
CIVITANOVA - Maxirisarcimento per una caduta sulle strade della città, la causa arriva in Tribunale. Una donna ha chiesto al Comune più di 100mila euro per i danni conseguenti alle lesioni riportate in seguito ad un rovinoso capitombolo avvenuto quasi 4 anni fa.

Inciampa e cade sul marciapiede: il Comune dovrà pagare 15mila euro

Sarà quindi il giudice, tra poco più di un mese, a stabilire se l’indennizzo richiesto è congruo. L’incidente risale al 7 settembre del 2015. La donna che ha citato il Comune, S. T. le sue iniziali, stava camminando lungo via Cecchetti quando, all’altezza del civico 101, è inciampata cadendo a terra. La causa del ruzzolone, un tombino mal collocato che aveva creato una sconnessione rispetto al piano di calpestio. Questa la motivazione sostenuta in questi anni e quanto riportato nella delibera con cui il Comune si è costituito in giudizio. L’udienza è stata fissata per il 25 settembre prossimo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 13 Agosto 2019, 10:41 - Ultimo aggiornamento: 13-08-2019 10:41

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO