Furto nell’ambulatorio dell'ex sindaco Corvatta: i ladri se ne vanno con un computer

Furto nell ambulatorio dell'ex sindaco Corvatta: i ladri se ne vanno con un computer
Furto nell’ambulatorio dell'ex sindaco Corvatta: i ladri se ne vanno con un computer
2 Minuti di Lettura
Lunedì 27 Giugno 2022, 06:55 - Ultimo aggiornamento: 14:23

CIVITANOVA  - Furto serale nell’ambulatorio del dottor Tommaso Claudio Corvatta. Ignoti sono penetrati nell’edificio all’inizio di corso Umberto rovistando in tutto lo studio medico ma accontentandosi alla fine di un computer.

Non sono stati toccati né i ricettari né alcuni medicinali che spesso sono proprio gli obiettivi di questo tipo di colpi. L’episodio risale alla sera di giovedì scorso ed è proprio il medico a darne notizia. «Ero uscito dall’ambulatorio alle 20.30 – racconta l’ex sindaco – alle 23.30 ricevo una chiamata della polizia. All’altro capo del telefono un agente che si trovava proprio nell’ambulatorio informandomi dell’effrazione. Sono andato a controllare e ho visto che i ladri hanno buttato all’aria i cassetti ma alla fine l’unica cosa che mancava era il computer del collega che lavora insieme a me allo studio, Giampaolo Stortini».

Chiari i segni di effrazione alla porta sul pianerottolo mentre è intatto il portone dell’edificio sulla strada. Forse i ladri sono entrati nel pomeriggio, quando lo studio era aperto e poi si sono nascosti all’ultimo piano, dove c’è una mansarda disabitata. Quindi una volta che il medico ha chiuso lo studio, hanno potuto agire indisturbati. Piuttosto magro il bottino in termini di valore ma, chiaramente, il computer di un medico è prezioso per tutte le informazioni che contiene relativamente ai propri pazienti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA