Altre dieci telecamere nelle zone a rischio: una rete di controllo anche nella Città Alta. I siti verranno indicati dai residenti

Martedì 21 Settembre 2021 di Chiara Marinelli
Altre dieci telecamere nelle zone a rischio: una rete di controllo anche nella Città Alta. I siti verranno indicati dai residenti

CIVITANOVA  - Videosorveglianza nella Città Alta, pronti 25 mila euro per acquistare almeno una decina di telecamere. È in corso di valutazione, sulla base delle esigenze e delle segnalazioni da parte dei cittadini, il posizionamento degli occhi elettronici.

 

«Abbiamo stanziato 25mila euro per implementare il sistema di videosorveglianza a Civitanova Alta che, negli ultimi anni, era rimasta sempre indietro per quel che riguarda la copertura delle telecamere – ha spiegato il sindaco Fabrizio Ciarapica – Dunque, abbiamo predisposto questo progetto che si inserisce nel discorso più ampio dell’attenzione che questa amministrazione comunale ha nei confronti di Civitanova Alta».


«Le telecamere saranno almeno una decina - continua il sindaco -, il numero preciso è ancora da vedere ma con il budget che abbiamo a disposizione ne saranno comunque almeno dieci. Le telecamere cosiddette di contesto saranno collocate sia nella zona centrale della Città Alta sia in quelle più periferiche e saranno collegate, ovviamente, alle tre sedi operative, vale a dire quella della polizia locale, quella dei carabinieri e quella della polizia di stato. Le zone, come dicevo, le stiamo valutando sulla base di quelle che sono le criticità segnalate di volta in volta dai residenti della Città Alta – ha spiegato ancora il primo cittadino –. Cercheremo di dare una risposta ai problemi sollevati dalla cittadinanza. Come sempre, non abbassiamo la guardia sul tema della sicurezza, che è stato uno dei temi chiave della mia campagna elettorale. Prosegue l’attenzione sulla sicurezza. Siamo passati dalle 40 telecamere che abbiamo ereditato alle 250 telecamere e questo è il frutto di un impegno costante, né è la testimonianza. Continuiamo come amministrazione comunale su questa linea». Tra le posizioni di cui si era parlato per l’installazione delle telecamere di videosorveglianza c’è la zona industriale B. «Tra i progetti portati avanti nella Città Alta non c’è solo quello delle telecamere» ha sottolineato il sindaco Fabrizio Ciarapica, che indica alcuni degli interventi più rilevanti in corso di realizzazione o che l’amministrazione comunale ha pianificato per il borgo antico. 


Tra le opere approvate, e dunque o in corso di realizzazione o di prossima realizzazione, ci sono i lavori di manutenzione straordinaria di piazza Garibaldi, il progetto di ampliamento del campo da calcio, la riqualificazione dell’impianto sportivo nel centro storico di Civitanova Alta, la manutenzione straordinaria del tratto di marciapiede e della strada lungo via Corridoni e della pavimentazione di via Annibal Caro e Nazario Sauro, lavori di manutenzione dei tratti di strada della Celeste e della Fontanaccia, la realizzazione di un impianto di climatizzazione nei locali della pinacoteca, soltanto per citare alcuni degli interventi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA