Angelini è guarito dal Coronavirus. «Prima l’ospedale, poi l’isolamento»

Lunedì 23 Novembre 2020 di Emanuele Pagnanini
Daniele Maria Angelini

CIVITANOVA - Un mese di cure e di paura, due giorni all’ospedale, passati al pronto soccorso, e altri 28 di isolamento domiciliare. Ora Daniele Maria Angelini e fuori dal tunnel del Covid. Ed affida a Facebook un pensiero sulla malattia superata e, soprattutto, un ringraziamento a medici, infermieri e tutti coloro che gli sono stati vicino con il pensiero, visto che doveva stare da solo. 

LEGGI ANCHE: Abbandona l'ospedale per tornare nella casa di riposo: un'infermiera la riconosce e la soccorre

LEGGI ANCHE: Portati via dalla Lazzarelli infestata dal Covid 16 anziani dei 61 contagiati. Macerata, medicina d'urgenza è Covid

 

 

Ieri il farmacista, ex assessore, ex consigliere comunale e presidente onorario della Civitanovese ha condiviso il responso dell’ultimo tampone via social: negativo. «Grazie alla mia famiglia, grazie a tutti gli amici, grazie a tutte quelle donne e quegli uomini che mi hanno incoraggiato e dato la forza per lottare contro il nemico che si chiama Coronavirus ma grazie in particolare ai medici agli infermieri e alle infermiere della Asur di Civitanova che sono stati meravigliosi umanamente e professionalmente». In un momento in cui non mancano polemiche sull’azione della regione, sull’applicazione del piano pandemico e sulle solite contrapposizioni tra chi c’era prima e chi c’è ora, l’esponente del Pd invita a concentrarsi su chi è in prima linea, cercando di sostenerli. «Dobbiamo dire grazie alle nostre strutture pur in questo momento di difficoltà – continua nel post Angelini –, grazie al servizio Usca presente nel territorio con medici e infermieri straordinari. Senza di loro non ce l’avrei fatta. Questa mattina (ieri per chi legge, ndr) quando una dottoressa mi ha chiamato dicendomi al telefono negativo dopo la grande gioia ho pianto. Non ci credevo. Dopo 28 giorni di isolamento e 2 passati in ospedale al pronto soccorso Covid di Civitanova dove con la Tac toracica mi hanno diagnosticato una polmonite bilaterale tra ossigeno e altro capisci cosa significa la vita capisci cosa significa il luogo comune importante è la salute. Tante le persone da ringraziare ma non dimenticherò mai l’affetto e l’amicizia di alcuni. Dobbiamo essere uniti e responsabili per fronteggiare questo nemico subdolo e pericoloso, io ero impaurito e disorientato quando il responso del tampone rapido mi diceva positivo. Non sapevo cosa fare. Grazie a tutti rimarrete sempre nel mio cuore». 
 

Ultimo aggiornamento: 10:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA