Civitanova, caricato in auto e pestato:
in quattro chiedono il rito abbreviato

Caricato in auto e pestato
brutalmente: in quattro
chiedono il rito abbreviato
CIVITANOVA - «Adesso ti leghiamo su un albero, ti leviamo i vestiti, fa un grado la notte lassù». Era pieno inverno dello scorso anno. Un morrovallese era stato minacciato così mentre veniva colpito con calci e pugni in faccia e sul corpo. Una violenza brutale che al giovane era costata la frattura delle ossa nasali, traumi alla testa e al dorso e una prognosi quantificata in 30 giorni. In 3 sono accusati di rapina, sequestro di persona e lesioni in concorso.

Picchiato sul lungomare: indossava la maglia del Picchio

Un quarto uomo è accusato, invece, di aver ceduto a uno dei tre aggressori una pistola con matricola abrasa. Tutti ieri mattina hanno chiesto di essere giudicati con rito abbreviato.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 10 Ottobre 2019, 03:55 - Ultimo aggiornamento: 03:55