Blitz di fuoco nella notte, in cenere tre auto e uno scooter parcheggiati sotto casa dei proprietari

Blitz di fuoco nella notte, in cenere tre auto e uno scooter parcheggiati sotto casa dei proprietari
di Chiara Marinelli
3 Minuti di Lettura
Sabato 12 Settembre 2020, 10:29 - Ultimo aggiornamento: 14 Settembre, 18:08
CIVITANOVA Raid di fuoco nella notte, brucia l’auto di una giovane estetista. Mentre i vigili del fuoco erano impegnati a spegnere le fiamme arriva un’altra chiamata. Stavano bruciando altre due macchine e uno scooter. In tutte e due le circostanze c’è l’ombra del dolo. Tracce non ne sono state trovate ma il modo in cui si è propagato il fuoco lascia pochi dubbi.

 
La segnalazione
L’allarme è scattato intorno alle 3 dell’altra notte quando i vigili del fuoco civitanovesi sono intervenuti in piazza del Tricolore. In fiamme la Nissan Qashqai di una trentunenne russa. Quando i pompieri sono arrivati sul posto la macchina, alimentata a gasolio, era avvolta dalle fiamme e avevano già bruciato l’abitacolo e il vano motore. L’auto, secondo quanto ha riferito la giovane donna, era stata parcheggiata diverse ore prima, intorno alle 19. I vigili del fuoco hanno spento l’incendio, che ha danneggiato l’inferriata metallica della casa davanti alla quale era parcheggiata la vettura. L’intervento tempestivo dei pompieri ha evitato che le fiamme raggiungessero altre auto parcheggiate vicino. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri per chiarire le cause del rogo, partito in maniera alquanto sospetta dal lato sinistro della macchina, in corrispondenza della ruota. 

Il rogo
Mentre i vigili del fuoco erano impegnati in piazza del Tricolore è arrivata la chiamata per un altro incendio, in via Pigafetta a Fontespina. Erano circa le 3.25. In fiamme una Bmw 520, intestata ad un uomo di 52 anni originario di Brindisi, una Kia Sportage e uno scooter di un cinquantatreenne. I veicoli erano parcheggiati sulla rampa di accesso ai garage condominiali di una serie di villette a schiera, dove risiedono i proprietari. A dare l’allarme è stato uno dei due svegliato da uno scoppio. È uscito di casa e si è accorto che la Bmw (l’auto da cui, secondo una prima ricostruzione, sarebbe partito l’incendio) stava bruciando. Le fiamme hanno coinvolto gli altri mezzi e causato danni a una casa al piano terra, annerendo il muro e le tapparelle e danneggiando lo sportello del locale caldaia. Il calore ha infranto il vetro di un infisso del garage. Sul posto la polizia, che ha sentito il proprietario della Bmw. È emerso che l’auto era ferma da almeno due giorni, particolare che, insieme al fatto che le fiamme siano partite dalla parte posteriore dell’auto, fanno escludere la natura accidentale del rogo. Acquisiti i filmati delle telecamere di abitazioni della zona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA