L’avvocatessa Lucilla Sablone uccisa da una malattia. Aveva 58 anni, oggi l'ultimo saluto

Mercoledì 11 Maggio 2022
L avvocatessa Lucilla Sablone uccisa da una malattia. Aveva 58 anni, oggi l'ultimo saluto

CIVITANOVA - Lutto nel mondo forense, si è spenta Lucilla Sablone. L’avvocatessa civitanovese, molto conosciuta in città e non solo per la sua professione, se ne è andata l’altro ieri, all’età di 58 anni, dopo essersi arresa ad una malattia contro la quale lottava da tempo.

 

La notizia della morte di Lucilla Sablone, avvenuta come si diceva nella tarda mattinata dell’altro ieri, intorno alle ore 11.30, si è appresa subito negli ambienti del Tribunale di Macerata e si è diffusa tra i colleghi avvocati, che la conoscevano e la stimavano per la sua professionalità e le sue qualità umane. L’avvocatessa Sablone aveva il suo studio legale in via Silvio Pellico, nel quartiere di Santa Maria Apparente, e viveva nel quartiere di San Marone insieme alla sua famiglia. Lascia il marito, l’imprenditore Roberto Barabuglini, il figlio Lorenzo, le sorelle Tiziana e Carla.

I funerali saranno celebrati oggi pomeriggio, alle ore 16, nella sala del commiato dell’impresa funebre Lanzi, in via De Amicis. Infine, dopo la funzione, la salma dell’avvocato cinquantottenne sarà tumulata nel cimitero di San Marone. Tantissimi gli attestati di cordoglio pervenuti alla famiglia del legale in questo momento di profondo dolore.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA