Auto fuori uso in stato di abbandono: controlli a tappeto, scattano le multe. Decisive le segnalazioni dei residenti

Mercoledì 9 Marzo 2022 di Chiara Marinelli
Auto fuori uso in stato di abbandono: controlli a tappeto, scattano le multe. Decisive le segnalazioni dei residenti

CIVITANOVA  - Operazione degli agenti della polizia municipale per rimuovere le automobili abbandonate nelle aree di parcheggio pubblico di fronte alle case popolari. Carcasse di macchine vecchie, a volte gravemente danneggiate a causa di incidenti, o comunque fuori uso, che i proprietari, invece che rottamare, hanno pensato bene di lasciare in mezzo alla strada, contribuendo a creare un ‘immagine di degrado, oltre che un potenziale pericolo per l’ambiente, scatenando tra l’altro le lamentele da parte dei residenti. 

 


La zona interessata dai controlli e dagli accertamenti degli agenti che sono partiti nella giornata di ieri e che andranno avanti per i prossimi due giorni è, in particolare, quella del quartiere di San Marone. Gli agenti della polizia locale hanno concentrato la loro attenzione in particolare lungo via Quasimodo, via Verga e via Boiardo, vale a dire la zona a prevalente insediamento di edilizia economica e popolare. A sollecitare l’intervento è stato l’avvocato dell’Erap, Miriam Rainelli. Al legale, infatti, da tempo arrivavano segnalazioni da parte dei residenti che si trovavano ad avere abbandonati da mesi nell’area pubblica nei pressi delle abitazioni carcasse di auto, vecchi furgoni, motorini. 


Uno scenario di degrado, insomma che pone problemi notevoli non soltanto di immagine ma anche e soprattutto di salvaguardia del territorio. Infatti, questa carcasse sono considerate rifiuti potenzialmente pericolosi per gli sversamenti, di olio o di carburante, ad esempio, che potrebbero riversarsi sul terreno. E chi ha abbandonato in quello stato il proprio veicolo commette un reato contro l’ambiente. Da qui, dunque, l’intervento, i cui risultati saranno resi noti nei prossimi giorni, una volta terminati gli accertamenti. I veicoli sono ancora provvisti di targhe e, quindi, gli agenti della polizia municipale stanno rintracciando in queste ore i proprietari degli stessi, che rischiano una denuncia. Sono già partiti diversi avvisi. 


Gli intestatari delle macchine in questione hanno sessanta giorni di tempo per provvedere a riprendere il proprio veicolo e farlo rottamare, secondo le norme previste. Altrimenti lo farà la stessa polizia municipale ed il responsabile finirà nei guai per non averlo fatto.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA