L'allarme di un genitore: «Una baby gang di giovanissimi magrebini semina il panico a Civitanova»

Lunedì 1 Novembre 2021
L'allarme di un genitore: «Una baby gang di giovanissimi magrebini semina il panico a Civitanova»

CIVITANOVA  - Una banda di giovanissimi magrebini semina il panico nella serata di sabato, allarme tra i genitori di alcuni minorenni civitanovesi che, loro malgrado, si sono trovati ad avere a che fare con loro. I racconti dei ragazzini sono arrivati alle orecchie di alcuni genitori che hanno segnalato la situazione, invitando alla prudenza. Al momento, però, nessuno ha formalizzato la denuncia.

 

«Ieri sera (l’altra sera per chi legge, ndr) mio figlio è venuto a casa raccontandomi di quello che è capitato ad un suo amico – ha raccontato un civitanovese –. Questo ragazzino stava camminando dietro la via di Cristo Re (nel cuore del borgo marinaro, a due passi da corso Umberto I) quando è stato circondato da un gruppo di giovanissimi magrebini, tutti minorenni, che vivono nella zona del Fermano. Lo hanno derubato delle cuffiette e di alcuni oggetti che aveva. Tra questi minorenni ci sono anche ragazzini di 12, 13 anni: alcuni girano armati con coltelli da cucina e tirapugni. Sono pericolosi perché incoscienti. Questo ragazzino non ha reagito ma ha chiamato il fratello che si è presentato là con un suo amico. Li hanno presi a botte. È successo verso le 19. Poco prima – ha continuato l’uomo – era toccato ad un altro ragazzino che è stato avvicinato con la scusa di dover cambiare dei soldi. Lo hanno circondato e quello è scappato via, poi è entrato dentro un negozio. È una situazione veramente pericolosa. Lo è pure per un adulto che si trova ad avere a che fare con loro».


Della vicenda è stato informato anche l’assessore alla sicurezza Giuseppe Cognigni. «Mi hanno contattato un paio di papà di ragazzini, raccontandomi quanto accaduto. Mi hanno parlato della presenza di giovanissimi magrebini che si muovono da città in città, fanno qualche razzia o qualche piccolo furto, poi scappano. Ma non ci sono denunce – ha spiegato l’assessore alla sicurezza Giuseppe Cognigni –. A questi signori ho detto di sporgere denuncia e, di conseguenza, poi, si muoveranno le forze dell’ordine. Questo fine settimana Civitanova è stata “invasa” da giovani e meno giovani».

 

Ultimo aggiornamento: 2 Novembre, 08:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA