Casa di riposo di Cingoli, scatta la precauzione: arriva lo stop alle uscite degli ospiti

Martedì 23 Novembre 2021 di Leonardo Massacesi
Casa di riposo di Cingoli, scatta la precauzione: arriva lo stop alle uscite degli ospiti

CINGOLI  - Nei giorni scorsi l’Asp 9 di Jesi in accordo con il sindaco Michele Vittori ha deciso di non far uscire gli ospiti della Casa di Riposo “Foltrani-Filati” di Cingoli. Una precauzione volta ad “isolare” i 35 ospiti dall’esterno. In effetti non sono tanti gli autosufficienti che uscivano (tempo permettendo) da soli fino a qualche giorno fa: niente di particolare, solo per una passeggiatina, prendere un caffè al bar e scambiare due parole.

 

Poi ci sono altri anziani che alla domenica venivano “prelevati” dai propri familiari prima di pranzo e riaccompagnati nel pomeriggio. E’ stata presa questa decisione visto l’aumento dei contagi in generale, tale da portare ad adottare questo provvedimento per la quarta volta dalla fine di febbraio 2020 ad oggi, cioè da quando alla Casa di riposo scoppiò il focolaio con una trentina di contagiati da Covid-19 su quaranta degenti, positività che poi ha colpito tutti i residenti della residenza per gli anziani, tranne una signora di 77 anni, l’unica che è rimasta sempre immune. Ma a questa nuova restrizione ha fatto seguito una maggiore disponibilità alle visite dei familiari, ovviamente programmate dietro prenotazione, con orari stabiliti, come il numero dei familiari, rigorosamente controllate e aperte a quelli in possesso del “Green pass”.

Stretta anche per i fornitori che dovranno aspettare nella stanza dell’ingresso e aspettare che la merce venga ritirata da un incaricato, uno del personale. Per quanto riguarda le terze dosi, tutti gli ospiti sono stati sottoposti alla somministrazione della terza dose tranne un paio che ancora non hanno superato il tempo richiesto dalla seconda. Invece sarebbero state somministrate le terze dosi ai 13 addetti del personale. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA